8.3.07

"primi passi"

ieri
durante il colloquio di lavoro
mi hanno proposto
di rivedere i testi di un certo sito.

Fasi topiche del colloquio:
- lui a me: "perchè non si mette in proprio?"
- io a lui: "sono anche brava:..!"
- lui a me: "persone come lei non si trovano" (riferito al mio lavoro).

Panico.

Paura di fallire.
Paura di deludere.
Paura di veder crollare le mie scarse certezze.
Da che parte inizio.
Inizio?

Paura.

Ho camminato in preda a mille pensieri
fino a fermarmi.

Ho preso un pezzo di carta ed ho iniziato a scrivere.

In proprio.
Per due cose:
la prima è questa del far incontrare i single.
ho anche inventato un "nome".
la seconda per fare l'autonoma come web content manager.

Ho analizzato costi, rischi, possibilità.
per ognuna delle due.

Tutto ha ripreso la giusta dimensione.
E, soprattutto, ho visto la possibilità
dei "passi intermedi".

E così innanzitutto chiederò
per mettere internet a casa mia.

Il primo contatto sarà Tele2.

E poi vediamo che succede.
Intanto mi lascio il mio cazzodilavoro
in piedi.

4 Commenti:

Alle giovedì, 08 marzo, 2007 , Blogger krepa ha detto...

vai così...le paure eliminale

auguri per questa festa della donna...donna in proprio...un bacione

 
Alle giovedì, 08 marzo, 2007 , Blogger hobbs ha detto...

grande!.

 
Alle giovedì, 08 marzo, 2007 , Anonymous Anonimo ha detto...

meglio fastweb, pupa e sì, il tuo lavoro per ora non mollarlo!
bacioni, sab****

 
Alle venerdì, 09 marzo, 2007 , Anonymous Anonimo ha detto...

resta dipendente che fuori è una giungla ;-) e l'attuale governo per aprire una partita iva vuole anche le analisi del sangue oltre che tassarti anche le intenzioni...

Loogut

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page