20.10.17

Fuoco alle polveri

Adesso ho sparato.
Mi rendo conto del fatto che non li ha convinti l'oggetto, ma me.

Io non ho previsto e non avrei potuto prevedere tutto quello che è uscito.
Loro due, il Maestro, il numero di incontri che non sará sufficiente, 13 anni..

13 anni e genitori responsabili...

Il sabato o la domenica, qui o lí o a metá?

Dentro sento tutto un subbuglio. Tutte le psrti di me sono attive, chi piú, chi meno.
Tutte parlano...

Eppure sento una specie di grosso guizzo ...una fiorente fontana che zampilla allegra...dal centro del busto e sale su..
Potente, forte, che vuole uscire...vuole...

È un sacco di tempo, un grande investimento, ...Aspettiamo e vediamo...


29.9.17

Rigidità

Per sapere cos'è che s'impone sulla mia consapevolezza faccio riferimento a ciò che nella vita di tutti i giorni mi fa "alterare".

ieri sera, i due personaggi di un film mi hanno colpito per qualcosa, tanto che di notte me li sono sognati e è uscita una parola che li rappresenta: rigidità.

Già, un atteggiamento mentale, il mio, spesso in passato rigido e del tipo bianco/nero, ma che adesso riesco a gestire in modo molto più flessibile...

In ogni caso testimone di un conflitto interno tra il bianco ed il nero...
Tra il "fare tutto bene e da soli" e "massì...accettiamolo un aiutino...non se ne accorge mica nessuno!!!"

C'è un fatto che rappresenta la dura realtà: se per 45 anni mi sono comportata in un modo non posso pretendere in un anno, anche se di duro allenamento, di comportarmi in un altro più funzionale...

Eppure non faccio che dimenticare quanta fatica ho fatto e quanta ancora dovrò farne, anche se sarà sempre più più facile...
:)

13.9.17

Geniale

Altro che l'amica geniale.. 

IO sono geniale!!!

Possibile che sono la prima ad aver pensato ad una cosa del genere?

Possibile che nessun altro ci abbia pensato?

Cheddonna!!!

🙌

9.8.17

la mente ed il corpo_parte II

Sono stanca...di combattere...
Sono stanca di resistere.
Ma non conosco, ancora, altra soluzione ai problemi, reali o fittizi esistenti.

Ieri mi si è accesa una vecchia lampadina.
Una cosa che credevo ormai razionalizzata e o forse è rispuntata sotto altra forma.
Perchè razionalizzare non serve se non il corpo a farla sua.
Quindi posso anche razionalizzato: de facto, sopita quella via,
il corpo ne ha trovata un'altra.

E' sempre l'antico conflitto tra corpo e mente e
la mente è tanto potente, ma sempre più spesso è il corpo ad esserlo.

Quindi forse mi ritrovo a dover non combattere ma riconoscere ed includere
un problema che forse credevo risolto...

E, come sempre accade nelle cose psicologiche, quando vai a smuovere qualcosa,
stai peggio... e infatti ieri non stavo gran che bene...

Parole come "fastidio" o "resistere" o "conflitto" non dovrebbero esistere e forse potrebbe essere utile per comprendere quando è in corso una battaglia, dentro di te, tra mente e corpo.

Ma non ci sono sconfitti o vincitori.
qui non vince nessuno.
anzi.

parole come fastidio, resistere o conflitto devono dunque essere usate come campanello di allarme:
smettere di fare qualsiasi cosa stai facendo e tornare nel qui e ora.

Respira.
Aria che entra e aria che esce, per ritrovare la neutralità.

Il respiro c'è sempre.

23.7.17

Quattrouno

Sono 4.1

Se faccio un torneo da qui a gennaio
Potrei addirittura passare 3.5
Cioè passare di categoria.

Se ti insegnano che volare basso è meglio,
Perchè cosí se cadi ti fai meno male,
Un salto simile verso l'alto è giá sfracellamento.

Ecco...mi sento cosí: in pericolo.

Adesso non posso piú nascondermi.
Devo ...per forza...essere forte.
Sono 4.1!

Mi sento in pericolo.

Ho giocato sabato scorso e ieri e mi sento strana, im campo, come se mi mancasse qualcosa...

Fosse per me, mi ritirerei...

Solo giocando con chi è piú forte
Si diventa forti...

Lo faccio un torneo?
Potrei incontrare persone con cui
ho giá giocato, ...addormentarmi, perdere...
Oppure potrei dover lottare...

Mi va?

No.

12.7.17

Autenticità e interazioni

Io mi sarei un po' rotta le palle di anteporre l'educazione e la responsabilità
all'autenticità.

Dicono che essere assertivi significa essere autentici.
che chi è autentico sa essere se stesso e sa qual'è il momento ed il luogo ed il modo per dire le cose.

Beh...

Ma non esistono le regole sociali?
Non esistono i valori?

Esiste l'essere autentici in linea con quello che mi è stato insegnato e che ho fatto mio per anni?

Un principio su tutti: non fare ad altri quello che non vorresti fosse fatto a te...
E mi ritrovo tutti i giorni a combattere con gente che se ne frega dell'altro.

Come si fa ad essere autentici?

Stamattina ho immaginato una scena di autenticità e mi è venuto da ridere....dopotutto il verba volant è utile per tanti versi... :DDDDD

Ho costruito una maschera fatta di educazione, di altruismo, di principi e di valori cattolici e adesso sembra che non serva più a nulla...

MI devo andare a confessare...

Come faccio???

25.6.17

Ancora....

Un altro voltafaccia.
Non ho certezze.
Ho perso di nuovo la proprietá di casa "mia". Sono pressochè nullatenente.

Ecco.

Adesso che non ho piú casa, di nuovo, posso e devo comprarne una. Smettere di investire in questa. Contabilizzare tutte le spese fatte e usarle o come affitto passato o come soldi da riavere in futuro.

Mi sento libera e prigioniera contemporaneamente.

Non capisco certi comportamenti e non posso neanche indagarli.

Boh.

24.6.17

Scarica mentalmente

E' uno strano periodo della mia vita.
Esattamente come tanti anni fa, mi ritrovo ad aver molto da dare, ma mi manca un passo per prendermi quello che ho dato e di più.

Cioè, investo il mio tempo e credo in me e poi ad un certo punto mi fermo.

Sono combtattuta, peraltro, in questioni lavorative, nella scelta tra passioni e necessità, tra il dovere ed il volere.

Tutta una serie di pensieri che mi stressano, finchè non li vedo e poggio e per i quali occorre dunque un lavoro molto impegnativo che porto avanti e con buona costanza, ma che mi costa tempo, denaro e fatica.

Ho ancora 6 mesi per decidere cosa fare di tutto ciò.

Nel frattempo cerco di trovare strategie di vita che mi consentano di non patire troppo in situazioni dolorose o di non restare troppo in situazioni sgradevoli.

Bella vita di merda.

:DDDD

13.6.17

C'è libro e libro...

Ho appena finito Stoner.
L'ho divorato in 3 giorni.
Un romanzo.
Niente di piú.

Certe volte proprio non capisco come sia possibile, dopo aver letto grandi autori italiani o stranueri, pensare a questi nuovi romanzi moderni come a dei capolavori.

In base a cosa un libro può definirsi capolavoro?

Questo, per me, assolutamente, non lo è. È il solito romanzo, capace di tenerti lí, ma che fra due giorni avrai dimenticato.

L'unica cosa interessante, e che mi domando, è quanto può essere divertente scrivere di non-eroi? Di inetti, incapaci, molli, morti? Quanto è facile scrivere di una vita disgraziata?

C'è una parte di me che odia profondamente quel personaggio. Rappresenta quello che non vorrei essere mai. Ed è per questo che l'ho divorato. Speravo nel "miracolo".

Per fortuna ho letto veri capolavori, di cui ho immagini impresse nella mente da anni.

Basta, vi prego, però con le storie sugli sfigati che portano sfiga a se stessi.

Non se ne può piú!!!
:(

12.5.17

Gugolate

Ebbene, sì.
questo blog esce, se qualcuno decidesse di fare una gugolata su di me.
Esce anche nella prima pagina dei risultati.
Nonostante non vi apporti alcuna "modificazione" ad hoc per i search engine.

Non lo voglio cancellare.
Non c'è scritto nulla di male.
Forse non è neanche granchè comprensibile, tanto, spesso, è allusivo e vago.

Ma anche questo è una parte di me.
E ci tengo che esista.
Così come ci tengo che esistano tutte le parti di me, anche quelle che mi creano più guai.
Perchè se esistono, una funzione ce l'hanno.

Quindi non cancello nè il blog, nè post.

Ormai è dal 2001 che esiste.
Lo chiuderò quando vorrò.
E se e quando deciderò di chiuderlo, non lo eliminerò.
Lascerò che esista per chi vorrà leggerlo.

Perchè è la vita di una persona "comune".

Il tempo? Sto imparando a scolvarlo!
;)



8.5.17

Scrivo... Dunque esisto

Sto bene.
Non è un periodo facile.
Sto bene.

22.3.17

Pensiero solleticante

Dopo il 15 Marzo lo sapevo che mi sarei presa un periodo di riposo.
Troppo stress, troppo da sola a fare tutte quelle cose.
Performance al 100%.

Stress.

Di fatto, mi sono salvata solo perchè gioco a tennis e vado a pallavolo.
e mangio bene.

Perchè i presupposti per scoppiare c'erano tutti.

E così adesso mi sto godendo il mio meritato riposo: mangio, dormo, dormo, lavoro un po', leggo, vado a volley, niente tennis, che riservo alla Gabbiani, che poggia tutta su di me, dormo, mangio...

Devo dire però che la visita dermatologica di lunedì mi ha "toccata" e le analisi di ieri ed il ritiro del referto delle  analisi mi hanno messa di fronte ad una nuova prospettiva: ho bisogno di recuperare ancora.

Non ho mai pesato così poco.
Mi sento bene, per carità. Ho anche un buon tono muscolare ed il tono dell'umore è buonissimo, senza sfiorare i livelli "ipo-maniacali" di tempo fa. Gnaafaccio. Ho rallentato tanto. Tanto.

Ma penso al mio futuro ed al mio benessere e vedo che c'è un grosso bisogno in me di cambiamento.

Come attuarlo?

10.2.17

Blocchetto delle ricevute

Oggi l'ho comprato il blocchetto delle ricevute sanitarie.

Poi sono andata al Circolo e ho acchiappato il secondo iscritto al Corso.

Appeso le nuove locandine e tornata a casa a lavorare all'indicizzazione del sito.

Faccio tutto io.

Adesso devo continuare a martellare.

Domenica faccio un doppietto con 3 babbione e magari becco una nuiva adesione...

Da qui al 28, in cui scadono le iscrizioni, dovrei avere qualche chance in più. E stare attenta a questi due...ma come faccio a tenerli legati?

E poi chissá davvero chi partecipa.

E poi chissá se sarò efficace in 6 incontri soli.

Intanto, magari stacco due ricevute.

Magari....

29.1.17

Film

Visto "Animali notturni".
Stupendo.

Questo Tom Ford aveva giá fatto un altro film bellissimo, altrettanto triste: " A single man".

La musica è bellissima.
Intenso.

Bello.

23.1.17

ego e abalietà

Ero stata brava ad aver fatto uno splendido piano di comunicazione
ma non avevo considerato che il mondo non gira intorno a me...

peccato, perchè con un po' di malizia in più adesso avrei intanto almeno 3 adesioni o quattro e avrei potuto iniziare, quando c'erano c'erano... invece adesso ho solo 1 ok quasi definitivo, cui farò un bel corso individuale di consapevolezza.

che non mi pare per niente male. ... :)

sarebbe il mio primo cliente! ma quanto gli faccio pagare? e dove glielo faccio? mah...

il seminario di fine anno mi ha uccisa, tanto che sono a casa, stasera...a riposare...mangio normalmente,
visto che sono due sere che ho problemi digestivi...

Mi riprenderò, ma per il momento, Sara a parte, a cui, se mi spiegherà, dirò cosa è accaduto, non voglio avere più nulla a che fare con loro.

Mi ferisce molto quel non essere stata ascoltata ancora per una volta, considerata come inesistente. forse è stata la cosa che più di tutte mi ha amareggiata, ferita. alle mie proposte venivo sistematicanente ignorata. lo dico io, no; lo dice tizio, sì. come la storia delle mani... si fottessero tutti ...almeno per ora...

gente con cui non voglio avere a che fare. Falsi. ...che tristezza.

E poi l'atteggiamento codardo di chi non ha combattuto al mio fianco ed ha preferito darsela a gambe, piuttosto che portare a termine la fatica fatta...o la figura fatta, fino in fondo...

Dai... poi...apertura e chiusura inesistenti... da ridere...

va beh... mi guardo un film...che è meglio...




23.12.16

L'ho sentito il pensiero!

stamattina ho riisto la presentazione che farò domani e l'ho anche detta ad alta voce e registrata. 30 minuti sono troppi. ho accorciato gli esempi, tolto un po' di cose, e in 20 minuti ce la dovrei fare...
prima botta.

Poi è venuto Matteo ed abbiamo iniziato a vedere il sito... Discussione sul dominio e alla fine gli ho dato retta, ma non sono convinta d'aver fatto la cosa giusta, ma va bene, cioè www.nomecognome.it va bene anche se voglio mettere su una macelleria!

Dopo aver acquistato il dominio del mio nuovo sito web, che qui non posso ovviamente menzionare, ed aver iniziato le pratiche per il layout del sito e del logo...

logo già scelto, ma di cui dobbiamo trovare ancora l'esatta tonalità...
mentre la tag line, cioè la scritta sotto al logo, l'abbiamo cambiata in "ascolta il corpo, conosci te stesso", che è molto più ricca e corrisponde molto di pù a quello che sarò il mio approccio...

tutta stanotte non c'ho dormito sul se, domandi, spiegare, come funziona il corpo umano e cioè che in condizioni di stress reagisce senza alcuna possibilità di controllo da parte della razionalità...il corpo comanda...non la mente...

esattamente come l'altro ieri, quando, in risposta a tutto lo stress accumulato in 3 giorni di lavoro, mi sono "infuocata" e m'è venuta la febbre a 38... e la sera stessa mi era già passata...

E oggi, dopo aver fatto questo ennesimo passo, mi sentivo già stanca, affaticata. cazzo è troppo e adesso va tutto troppo in fretta...

ma mentre pulivo la lettiera, che è una attività che mi tiene occupata la mente e tiene focalizzata su un unico obiettivo, l'ìho visto...quel pensiero... era "posso sempre fermarmi"... e mi sono sentita meglio... non era il critico interno, era qualcuno che mi vuole proteggere, e sa che se mi dice così mi sento meglio...

quando poi me lo sono annotato, per ricordarmi di scriverlo nel diario, invece, ho scritto "posso sempre tornare insietro" e questo sì che è il Critico interno... questo mi vuole riportare indietro... ma proprio adesso mentre lo ricordavo, è tornata la prima frase, quella in cui mi sento al sicuro: "posso sempre fermarmi" ...

e su fb ho appena scritto:
"Mi sento come quando scii: sto prendendo velocità e so che posso cadere, ma so anche che prendere velocità è l'unico modo per cadere di meno... Di buono, c'è, che posso fermarmi, ai bordi della pista, a riprendere fiato, ogni volta che mi sento affaticata..."

e già mi viene da piangere... perchè sì... ho trovato un altro luogo sicuro... mi fermo un attimo ai bordi della pista...paccio passare un po' di persone, mi riposo e poii riparto e riprendo velocità, per non cadere... inutile andare piano, meglio buttarsi...

Brava Meggulina...

chissà se un giorno tutti i miei siti mi si intrecceranno... Matteo dice di chiudere quello sull'orientamento... tra sei mesi... e se sapesse di questo? secondo me neanche lo sa che c'è questo... :DDDDD

Però va bene...sono già contentissima così.... 

9.12.16

Mi sto cagando sotto...

Ai primi di gennaio andró (andrò?????)
ad iscrivermi all'Albo A degli Psicologi.
Poi andró ad aprire la partita IVA.
Poi, mi iscrivo all'Enpap.
Quindi, devo preparare le presentazioni della mia "prestazione professionale".
E prima di quella devo andare a parlare con i proprietari del Circoli, in cui ho giá entrature, per chiedergli se posso appendere le mie locandine-evento e poi dove e come farlo.
Quindi devo preparare anche le locandine.
Ma le locandine saranno diverse a seconda di quale target ambisco a colpire.
E poi devo preparare i miei biglietti da visita.
Ma come logo, per ora, uso quello pds... Poi vedró...
I tempi iniziano a stringere e mi sento presa in una morsa: lo voglio fare, ma mi sto cagando sotto...
Siamo alle solite: rinvio finchè posso e poi agisco, perchè non ho alternative, in pratica.
Ho costruito il punto e adesso devo chiudere e ho paura. Ho persino paura di non sapere piú quello che so benissimo.
Anche sulla questione " studio privato" sono indecisissina: potrebbe servirmi, ma anche no. Posso vedere se serve ad altre, ma perchè io? Non voglio stare chiusa in una stanza. Non lo volevo a vent'anni e non lo voglio adesso, ma magari c'è un compromesso :)
E poi c'è quel mandala... Io li odio cosí piccoli...e tuttu quegli occhi che mi guardano io li cancello, perchè mi infastidiscono...
Adesso i Circoli in cui potrei entrare sono addirittura 4 e forse addirittura posso far convertire il mio titolo msp in titolo fit...
Altra caga...
Stamattina ho pensato: lascio perdere tutto e torno full time. 
Ma perchè mi devo imbarcare per forza in questa cosa?
Fanculo!!!!
:DDDD

2.12.16

Rinforzi

Con il mio modo di fare, non faccio altro che
rinforzare atteggiamenti sbagliati
ed evitare che l'onda arrivi dove deve e non si di me.

Non so davvero come fare.

Mercoledì ho avuto un momento di tale scoramento
che avrei voluto scappare via.

Lunedì avremo una riunione, ma se non la sollecitavo io,
non sarebbe successo nulla e poi sarebbero arrivate altre lamentele ed altri problemi.

Io mi sono accorta che mancavano dei dati e li ho chiesti,
ma per fortuna poi mi sono fermata in tempo.

Sono combattutissima tra il salvare loro o far annegare chi deve.

E questo mi sta facendo male.
Ieri sono stata male con mal di testa e bisogno di riposo.

Ho spentoil cellulare, la tv, e mi sono rannicchiata con il mio gatto sotto le coperte
al buio... per risvegliarmi sono due ore dopo...

Il mal di testa non mi ha lasciata ancora o ancora non del tutto,
ma so da dove viene e quindi non prendo analgesici.

Tutto questo stress, tutta questa indecisione, tutto questo conflitto interno
mi sta dilaniando. e non è giusto, per me, innanzitutto, ma neanche per loro,
di cui mi semto in parte responsabile.

Che fare? Come uscire da questa impasse?
  


22.11.16

Zitta

Devo stare zitta.
Ergermi dalla mia posizione a 90°
E almeno mettermi a 45°...

E poi sempre più su.

Devo pensare a me sapendo che pensare agli altri é uno dei modi per pensare a me.

Ma devo contare solo io.

E devo stare zitta.

Con tutti.

4.11.16

Per me..finalmente...

Per me, la terapia che dovrebbe sciogliere e ripulire e chiudere la mia ferita primaria.

Per me, lo psicofarmaco che mi concedo ancora, perchè non mi sento ancora in grado di reggermi da sola sulle mie gambe.

Non devo performare.
Non ê una gara contro me stessa.
Posso essere debole.
Posso volermi bene, davvero.
Non c'è nessuna condizione che devo soddisfare. Non devo essere brava e zitta, per essere amata.

Stavolta, mi amo da sola.

È per me il tennis del 2017.
300 euro di canone, ma cosa piú del tennis mi dá piacere, autostima, divertimento? A parte quelli che bisbigliano "non spinge".. Come se fossi davvero brava solo se " ancge" spingessi... Cazzo...tra un po' scrivo ancge con le volèè... Spingo quando pisso, ok? E non mi rompete il cazzo e pensate a voi... Ammiratemi e basta...Cazzo!!!!

La pallavvolo, anche, è per me: 30 euro al mese per due volte a settimana e mi diverto tantissimo, proprio perchè sono all'opposto del tennis: quasi totalmente incapace. E non devo performare.

Due attivitá che mi costano come una sola.. :)

È per me anche il percorso con A.
35 euro all'ora... Ma sono soldi spesi bene... E poi posso andarci quando voglio.

Ho ottenuto di restare part time a 32 ore, cosí prendo qualche soldo di più e mi resta il venerdí libero, da gennaio 17.
Ho perso la guerra, ma almeno questa battaglia, l'ho vinta.

Guadagnerò ancira 880 euro a novembre e dicembre. Poi 1.100.
Spendo forse per me piú di quello che guafagno, ma è per me, non per il mio futuro o la mia pensione.

La vita è adesso.

È per me e per la mia professione di psicologa il giovedí, che dedico al crearmi progetti, imnagine, creare proposte, studiare...

Fermarmi... Dedicarmi tempo.
Soprattutto fermarmi.
Fare "autoascolto".
Fare anche mindfullness.
Fare ...di meno.

Oggi, un medico neurochirurgo, mi ha chiesto come fosse andato il mio esame di Stato. Quando gli ho detto che era andato bene, che sono abilitata e che a gennaio mi iscrivo all'albo, mi dice: "... e quando me lo dici?!?! Cosí se mi capita qualcuno, te lo passo per il sostegno!!!"

Non voglio sentire quella voce del cazzo, dentro di me, che mi dice cattiverie.

Questo complimento me lo prendo e basta e anzi.. Devo trovare il modo di farmi pubblicitá proprio con gli uomini con cui gioco, perchè la gran parte è fatta di medici e avvocati...

E poi per me sará il tempo dedicato a ricordare la mia infanzia, che tanto infelice mi ha resa, ma che ho saputo superare facendomi vedere sempre forte e sorridente.... Quando dentro, invece, c'è uno squarcio putrescente... Proprio la mia "ferita".. …

Infine, è per la mia Shaky, che mi ha amata incondizionatamente, il grazie per l'invito a "scavare" in me, che mi ha fatto l'altro giorno, durante una sessione di focusing che facevo da sola.

Scava, Meg.
Scava senza paura.
Se non ce la fai, a sopportare quello che esce, vedrai che neanche troverai nulla...

È carne aperta, Meg.
Ma scava.
Il tuo corpo ti sta dicendo che sei forte abbastanza per soffrire e superarlo.

11.10.16

Il teatro dell'assurdo

Siamo all'assurdo.
prima scrivi che devo fare una cosa e poi mi dici che devo fare anche altro.

prima avevo un capo, con obiettivi e consapevolezza delle risorse e della loro destinazione.

lo stipendio è sempre per mezzo.

di positivo c'è che all'improvviso ci vedo.
che non sono governata dal senso di colpa, dall'amicizia, ma dal salvare me stessa.
Che all'improvviso mi rendo conto che devo mollare ...perchè posso crollare.
che ho bisogno di aiuto e che so a chi chiederlo.

Tutto serve.

DEvo solo stare attenta ai miei confini.

30.9.16

Btaccio di ferro?

Me la rischio, lo so.

Spero di giocar bene le mie carte.

Di certo non fa bene alla mia salute.
Soprattutto adesso, in cui, l'ultima vosa che serviva, era mettermi a combattere con questi "esseri" indefinibili.

Cadrò in piedi... ma devo stare attenta...io scrivo, loro parlano...

27.9.16

Muri

Adesso sono in condizioni di incertezza
Piú che mai.
Cammino appoggiata a muri
Ma non so se sono muri portanti o meno.
Dunque, o sentirò un grosso dolore
Oppure un grande piacere e soddisfazione.

18.9.16

Come cambia la vita

Incredibile...
Sono il fantasma di me stessa...
Sembro una drogata, alla ricerca spasmodica del benessere...

Sento che il mio corpo vuole dirmi qualcosa, ma non so come ascoltarlo...

Domani grande battaglia a lavoro
E poi dentista....

Martedi e mercoledí sarò da sola a casa.
Martedi potrei andare alla prova di pallavolo...

Del tennis al momento ho la nausea...

13.9.16

Confusissima...

Domani ultima prova fell'esame di Stato.
Sto leggendo ora il codice deontologico.
Sono confusissima su quanto fatto durante il tirocinio, in entrambi i semesyri.

Lunedí incontro i miei attuali capi per una battaglia all'ultimo sangue.

Sono sfinita....

3.9.16

alti e bassi...

Il piano di intervento sul disagio sta funzionando, anche se con alti e bassi...

La benzodiazepina usata per sedare il sintomo sta iniziando a funzionare come si deve.
Piuttosto sarà divertente iniziare il distacco, che deve essere fatto con estrema lentezza, per non incorrere in un effetto rebound che potrebbe portarmi nel baratro di nuovo e stavolta servirebbe ben altro che un ansiolitico...

Conto di inziare un percorso di consapevolezza entro la settimana prossima, anche se, me lo confido, non so bene a che mi servirà. 

i motivi per cui sono così ansiosa li conosco. Fondamentalmente mi manca il coraggio per fare alcune cose.
Ogni tanto il coraggio lo prendo e lo uso, ma faccio tanta fatica.

Forse potrebbe essere interessante capire come mai il mio corpo usa sempre le stesse parti per trasmettermi la sua richiesta di attenzione. boh.

Nel frattempo, da A. mi sono fatta spiegare come funziona il meccanisco della fame d'aria e sto facendo gli esercizi che mi ha consigliato di fare. e funzionano perchè sto meglio. Il problema è che, ad esempio, ieri sono stasta praticamente bene. stamattina già ricerco l'aria... quindi ho messo in atto anche il passaggio della psicoeducazione.

il coraggio mi serve per affrontare diverse situazioni di crisi:
- a lavoro sto da sola e al posto di una che prima lavorarava a modo suo e quindi non so come prendere le decisioni...
      - devo parlare con il capo e chiedere un aumento.
- mi riscrivo al tennis, ma vorrei anche fare pallavolo, ma tra i soldi e il tempo non vorrei sprecar tempo ... però sento che il tennis da solo non mi basta...le gambe sono quasi prive di muscolatura e le spalle vanno rinforzate e io in palestra a fare pesi non ci vado neanche se mi ammazzi;
- poi c'è il lavoro come psicologa dello sport: 
     - da Barbara non vedo l'ora di iniziare, lo ammetto... già penso e mi immagino e mi scrivo gli esercizi che farò fare e la progressione adesso la devo completare...
     - poi c'è la proposta che potrei fare ad un gruppo di atleti dell'acquasanta. dovrei creare la proposta, parlarne al Circolo, a cui dovrò chiedere l'auletta per un'oretta almeno, e poi applicarlo in campo e chissà se mi danno retta? chissà se riterranno che funzioni?
     - poi c'è tutto quello che c'e' da fare per farsi pubblicità;
     - poi c'è il liceo sportivo... faccio la proposta?
     - poi adesso c'è questa cosa che forse cambiamo casa. ieri abbiamo visto un taglio da 50 mq. sì, carina, raccolta, tutto c'è, come ti giri, ma ...non c' posto neanche per mettere i miei libri o una scrivania... sono proprio spazi risicati... 
     - e poi ci sono i soldi per lo psichiatra e i soldi per la terapia. so cazzi.
     - e poi io a settembre sono ancora part time e prendo 888 euro netti... 
- e poi il 14 ho l'orale della prova di Stato. che sarà pure una cazzata, ma cazzo... è sempre un dito al culo!!!!! 
- e poi non ho il coraggio di fermarmi e fare focusing;
- non ho il coraggio di fermarmi e leggere le cose che possono aiutarmi.

insomma...problemi non mancano e la psicologa mi può aiutare a tirar fuori i coglioni... ma quelli so tirarli fuori anch'io, forse a tempi più lenti... comunque almeno il primo colloquio gratuito spero lo vado a fare. in ogni caso ho la possibilità di pagare solo 40 euro all'ora con una professionista che stimo moltissimo e quindi anche qui andrebbe bene...

è come se volessi distruggermi...

Cosa farei se non avessi paura?

24.8.16

Evvai!?!!

Nuova soluzione e adesso aspettiamo le conseguenze...

E un problema é risolto...almeno in parte,.. almeno!

12.8.16

Uscite

Ebbene, detto-fatto: ieri comprato motorino usato, presso concessionaria: Yamaha 150, bianco.
totali 1950 euro, compresi passaggio di proproeytarà e un anno di garanzia.
Ci siamo impicciati per l'assicurazione, ma alla fine, grazie alla legge Bersani e grazie a Genertel siamo rientrati anche con le spese dellì'assicurazione del motorino. Totali 450 euro.
ovviamente le spese tutte le dividiamo equamente, io e S...


Oggi Segni: fatto riparare tubo che perdeva, due rubinetti che perdevano...altri 150 euro.

Adesso sto pensando se rinnovare l'iscrizione al circolo Acquasanta.  Risparmiare 350 euronon sarebbe male.
Il problema non è tanto i soldi, quanto che mi toglierei una delle poche cose che davvero amo fare nella mia vita. Anche se quest'anno ho comunque giocato poco. In media una volta a settimana.
In ogni caso, continuerei a giocare per loro come squadra, se mi vogliono, se no sticazzi.
E poi dove giocherei a tennis? potrei fare tornei, sì... e alla fine mi costerebbe di meno e giocherei lo stesso, ma ... mi va di fare i tornei? Avrei il tempo di farli? Sono capace di divertirmi facendo i tornei?
Ok... deciso: resto ancora un anno a 350 euro. e magari provo anche a fare qualche torneo... anche per il mio mestriere che probabilmente farò come psicologa dello sport. poi l'anno prossimo, vedrò.
Se dessi retta solo al mio istinto, mi cancellerei però. Mi stanno troppo sul cazzo... non è un Circolo, ma un Circo... i campi non sono buonissimi e tutte quelle feste sono una peste bubbonica...
I pro sono di più dei contro. nulla da fare... resto ancora un anno. 

Vorrei stare un po' qui a Segni a pensare a me, al mio futuro.
Ho solo paura di "fermarmi".
Paura anche di stare da sola.

Intanto oggi siamo in due.

Però dovrei proprio farlo.
stare da sola.
fermarmi.
come sto facendo adesso.
adesso ci riesco perchè mi sento al sicuro perchè c'è S.
Ma dovrei e riflettere sul mio futuro.
su se e come fare la mia professione.
vedere come sto da sola.
se mi agito.
se mi annoio.
se mangio.
E' troppo.
già.

Ieri sono andata anche da dentista e tra cura canalare e ricostruzione di un altro dentre stiamo sui 260 euro che dovrò dare a settembre. cazzo.

un piscio continuo.

paura poi di restare da sola perchè?
che potrebbe succedermi?
ho tutti i classici pensieri di chi ha ansia generalizzata.
Anseren non si trova e mi tocca già scalare...prima ancora di prenderlo davvero...

mi sento prigioniera di me stessa e dei miei pensieri maledetti.

11.8.16

Problem solving e decision making

Problemi:
  • comprare un motorino nuovo(usato, ovvio), entro ottobre 2016
  • rinnovare l'iscrizione al circolo Acquasanta entro i primi di settembre (350 euro u.s.)
  • andare da Aazzeccagarbugli entro settembre (almeno 100 euro per visita)
  • iscrizione albo A degli psicologi (180 all'anno e se mi iscrivo subito ne pago 180 per soli 4 mesi...o mi iscrivo a ghennaio 2017?)
  •  presento il prgetto di psicologia dello sport ai Licei? e se mi prendono?
  • iniziare percorso con SEDV?
  • finire lavori bagno (massimo 3000 euro) entro settembre
  • aggiustare idraulica Segni (almeno 150 euro entro metà agosto?
  • non mi iscrivo al Circolo e faccio prepugilistica?
  • colpi di sole a settembre 
  • dentista: saldo per devitalizzazione e capsula almeno 500 euro.
  • riprendere il full time?
  • stella azzurra di venerdì anche gratis?
  • presentare progetti di gruppo per atleti?
  • usare materiale pds?
  • stampare tutto il kit su come avviare la professione di psicologo. ma poi lo faccio?

10.8.16

Tornati!

La cosa piú bella?
Leo.
E poi Gubbio.
Urbino.
Il sottobosco delle Alpi.

Al rientro ricerca dell'Anseren, che non c'è piú.
Domani dentista.
Si torna alla mia vita.

A Roma.
A casa mia.