11.10.16

Il teatro dell'assurdo

Siamo all'assurdo.
prima scrivi che devo fare una cosa e poi mi dici che devo fare anche altro.

prima avevo un capo, con obiettivi e consapevolezza delle risorse e della loro destinazione.

lo stipendio è sempre per mezzo.

di positivo c'è che all'improvviso ci vedo.
che non sono governata dal senso di colpa, dall'amicizia, ma dal salvare me stessa.
Che all'improvviso mi rendo conto che devo mollare ...perchè posso crollare.
che ho bisogno di aiuto e che so a chi chiederlo.

Tutto serve.

DEvo solo stare attenta ai miei confini.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page