17.8.13

Parlare a vanvera...

Sin da piccola ho imparato a stare zitta
Su ordine genitoriale, mai messo in discussione.

Così ho imparato a non dare valore a ciò che dico.

In questo modo, essendo la prima a non credere in
Ciò che dico, OVVIAMENTE, quando parlo con certe
persone resto inascoltata.

Da una parte gli entra o dall'altra gli esce oppure
Si fanno scivolare addosso quanto sentono oppure
Al mio ripetere non danno peso.

Le vacanze sono occasione di relax certo, ma anche
di più stimoli. Si sta di più con il partner e le attrazioni,
Come le idiosincrasie, aumentano...e possono creare stress.

Siccome non voglio essere una pila de facioli o
Diventare la classica moglie rabbiosa e/o brontolona
Oggi ho capito che prima di parlare posso fare
una "sepa" o usare la "cnv" e poi parlare lentamente
respirando ed ascoltando le mie emozioni
Sin dal loro presentarsi nel corpo.

Come dice il film "Il lato positivo", quando sento che le
emozioni mi stanno per invadere devo applicare questa strategia...

Se rallento mi accorgo che l'ondata arriva... E miglioro di giorno in giorno...
Pensa quanta ce n'ho!!!!!
o_O

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page