4.6.13

Complementarietà

Avevo già notato come cambiano e si invertono i rapporti
nella coppie complementari...
Chi era forte è diventato debole e viceversa.

In famiglia, la provocazione è la normalità come
stile comunicativo aggressivo.

Questa cosa sta succedendo anche a me:
da provocatrice, adesso sono io che vengo provocata,
ma non ci casco.

Mi stupisce solo la cattiveria della provocazione che ricevo.
Del tutto gratuita e inaspettata...

Non reagisco, ... la cosa mi rende ovviamente molto contenta.

Gli insulti non mi preoccupano, ma il fatto che chi giudica
in realtà giudica se stesso, mi fa preoccupare per chi mi giudica, non per me.

Sentir dire "attiro l'aggressività" mi fa pensare:
"ma non si domanda il perchè?" ... No, evidentemente...

Adesso, qualsiasi cosa dica, non rispondo più.
Non guardo questa persona, non parlo più con questa persona,
non intendo dare alcun appiglio.
a meno che non mi si rivolgano domande dirette.

Qualche giorno fa rinfacciava riconoscimento
che questa stessa persona non riconosce.

Ho realizzato peraltro che ha del tutto torto
perchè io non ero e non sono in debito, semmai è questa persona ad esserlo con me.

Mi farà bene trattenere gli impulsi.


0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page