26.6.16

ansia, attacchi d'ansia...

Non ricordavo fosse così invasivo lo studio della psichiatria.
Mi ritrovo in non so quanti disturbi di asse I e in uno soltanto in asse II.

ogni giorno che passa i miei pensieri sono:
- sta robba la so già tutta, che palle gnaafaccioppiù!!!
- oddio... mi si confondono...ma mica dovrò studiarli a memoria, come quando feci l'esame?

intanto stamattina, due nuovi dolori:
oltre alla fame d'aria, che mi porta a cercare respiri profondi che non arrivano o arrivano dopo qualche tentativo, anche uno strano dolore contrattivo esattamente dove per tutto quest'inverno ho avuto una sorta di contrazione muscolare...che riuscivo a sciogliere... adesso è come se si fosse congelata e quando respiro, guada caso, mi fa male.

Sono così stressata che sono stracentrata nel proteggermi da invasioni di chiunque...
E sto litigando con persdone più o meno care...

incredibile...io che litigo con le persone... incredibile...
io che non litigo con nessuno mai, che accondiscendo, tollero, sopporto qualsiasi cosa... io?
adesso mi sono rotta il cazzo.
bello.
e inevitabilmente le persone si straniscono.
non mi riconoscono.
mi dicono "non me lo sarei mai aspettato da te..."
perchè?
che cazzo ne sai di chi sono io?

stamattina, ansia fortissima... come ho sentito che stavo "uscendo fuori di me", mni sono ricentrata.
però che fatica.

non so se chiedere aiuto per tenere più bassa l'ansia...

e ovviamente, siccome sono nervosa, mangio.
e se mangio i sensi di colpa mi fanno aumentare l'ansia.
e se mangio poi la notte non dormo e la mattina mi sveglio gonfia come una zampogna.

Insomma... bello conoscersi
:)))))

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page