29.9.17

Rigidità

Per sapere cos'è che s'impone sulla mia consapevolezza faccio riferimento a ciò che nella vita di tutti i giorni mi fa "alterare".

ieri sera, i due personaggi di un film mi hanno colpito per qualcosa, tanto che di notte me li sono sognati e è uscita una parola che li rappresenta: rigidità.

Già, un atteggiamento mentale, il mio, spesso in passato rigido e del tipo bianco/nero, ma che adesso riesco a gestire in modo molto più flessibile...

In ogni caso testimone di un conflitto interno tra il bianco ed il nero...
Tra il "fare tutto bene e da soli" e "massì...accettiamolo un aiutino...non se ne accorge mica nessuno!!!"

C'è un fatto che rappresenta la dura realtà: se per 45 anni mi sono comportata in un modo non posso pretendere in un anno, anche se di duro allenamento, di comportarmi in un altro più funzionale...

Eppure non faccio che dimenticare quanta fatica ho fatto e quanta ancora dovrò farne, anche se sarà sempre più più facile...
:)

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page