17.6.07

"Dal corso a stamattina"

La prima giornata è andata.
Una ragazza del gruppo
mi guardava.
Il suo sguardo mi sembrava scettico
come se mi dicesse "ma stai a dì 'n sacco de cose scontate"...

In realtà, diverse volte, chiedendo se sapessero
cos'era una cosa o un'altra, lei e tutti stavano zitti...

Alla fine, credo solo che la sua fosse solo
sana diffidenza... visto il prof precedente
me, che li ha privati di qualsiasi nozione utile.

Mi hanno chiesto le slide e di fare qualche esercizio.
Li accontento, con piacere: spero solo che non sia
il solito doveroso "porendiamo il materiale"
che forse un giorno mi servirà
chissà...

Dai temini che ho fatto svolgere in classe
"Da dove vengo, dove sono e dove sto andando"
mi sono resa conto che nella mia vita io un obiettivo-progetto
ce l'ho sempre avuto. (La mia fortuna e sfortuna insieme)
E per furtuna, anche se scantonando,
in questo momento della mia vita, posso dire
di starci dentro... anche se con molta fatica...

Sbagli tanti e ne sto facendo ancora, soprattutto
se considero la difficoltà con cui esco da certe situazioni
(vedi "mettersi in proprio), ma credo nelle scelte-nonscelte...
vediamo quindi che succede...

Ieri sera ero distrutta... alle 21:30 ero a letto
e stamattina alle 8:25 mi sono svegliata con due sensazioni
stupende ... grazie ad un sogno...

Un ragazzo che conosco, non so bene per quale motivo,
con cui mi ritrovo a fare sembra una vacanza lavoro.
Entrambi in accappatoio.
Due sedie a sdraio diverse.
Il terzo collega se ne va a prendere il cane.

Binari di treno in mezzo ad un prato verde.
Un tubo dell'acqua per annaffiare il prato e tanta gente
intorno... chissà dov'ero...

il lui si avvicina al mio orecchio e mi sussurra qualcosa.
Non ho capito niente di cosa dicesse perchè concentrata
solo
sui brividi provati alla base dell'orecchio...

Restiamo soli (si fa per dire)
ma lui si avvicina in un tenero cic to cic prolungato...
dal quale mi sento un po' invasa ma è piacevole, morbido e lo lascio fare.

Si alza e si viene a sdrairare su di me
sulla sdraio (immaginavo stesse scomodo e invece
non sembrava proprio).

Avvicina la bocca alla mia, mi bacia.
Appoggia le sue labbra alle mie
(proprio come potrebbe piacermi)
e poco dopo insinua la sua lingua
nella mia bocca.

scosta i lembi del mio accappatoio e mi tocca entrambi i seni.
brividi. ma ho paura che le persone intorno mi vedano.
ma non accade.

La lingua è fresca, morbida. e si adatta bene alla mia.

Mi sveglio
perchè ho l'impressione che oltre alla lingua
stesse entrando qualcos'altro... e mi sono scostata
violentemente quando ho capito
che non poteva succedere
quello che stava accadendo, soprattutto perchè "scoperto".

Mi sveglio.

ma la sensazione di quel bacio
è ancora viva
in me...

Bello anche quel cic to cic...

Oggi a pranzo
grazie alla mia dieta paradossale
mangerò:
- pomodori al riso con patate,
- pollo e patate al forno
- caponata.

I pomodori sono in forno.
La caponata è venuta lessa :(
...speriamo nel pollo con le patate...

^___^

Buona domenica...

Maggie

1 Commenti:

Alle giovedì, 19 novembre, 2009 , Anonymous Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page