23.12.16

L'ho sentito il pensiero!

stamattina ho riisto la presentazione che farò domani e l'ho anche detta ad alta voce e registrata. 30 minuti sono troppi. ho accorciato gli esempi, tolto un po' di cose, e in 20 minuti ce la dovrei fare...
prima botta.

Poi è venuto Matteo ed abbiamo iniziato a vedere il sito... Discussione sul dominio e alla fine gli ho dato retta, ma non sono convinta d'aver fatto la cosa giusta, ma va bene, cioè www.nomecognome.it va bene anche se voglio mettere su una macelleria!

Dopo aver acquistato il dominio del mio nuovo sito web, che qui non posso ovviamente menzionare, ed aver iniziato le pratiche per il layout del sito e del logo...

logo già scelto, ma di cui dobbiamo trovare ancora l'esatta tonalità...
mentre la tag line, cioè la scritta sotto al logo, l'abbiamo cambiata in "ascolta il corpo, conosci te stesso", che è molto più ricca e corrisponde molto di pù a quello che sarò il mio approccio...

tutta stanotte non c'ho dormito sul se, domandi, spiegare, come funziona il corpo umano e cioè che in condizioni di stress reagisce senza alcuna possibilità di controllo da parte della razionalità...il corpo comanda...non la mente...

esattamente come l'altro ieri, quando, in risposta a tutto lo stress accumulato in 3 giorni di lavoro, mi sono "infuocata" e m'è venuta la febbre a 38... e la sera stessa mi era già passata...

E oggi, dopo aver fatto questo ennesimo passo, mi sentivo già stanca, affaticata. cazzo è troppo e adesso va tutto troppo in fretta...

ma mentre pulivo la lettiera, che è una attività che mi tiene occupata la mente e tiene focalizzata su un unico obiettivo, l'ìho visto...quel pensiero... era "posso sempre fermarmi"... e mi sono sentita meglio... non era il critico interno, era qualcuno che mi vuole proteggere, e sa che se mi dice così mi sento meglio...

quando poi me lo sono annotato, per ricordarmi di scriverlo nel diario, invece, ho scritto "posso sempre tornare insietro" e questo sì che è il Critico interno... questo mi vuole riportare indietro... ma proprio adesso mentre lo ricordavo, è tornata la prima frase, quella in cui mi sento al sicuro: "posso sempre fermarmi" ...

e su fb ho appena scritto:
"Mi sento come quando scii: sto prendendo velocità e so che posso cadere, ma so anche che prendere velocità è l'unico modo per cadere di meno... Di buono, c'è, che posso fermarmi, ai bordi della pista, a riprendere fiato, ogni volta che mi sento affaticata..."

e già mi viene da piangere... perchè sì... ho trovato un altro luogo sicuro... mi fermo un attimo ai bordi della pista...paccio passare un po' di persone, mi riposo e poii riparto e riprendo velocità, per non cadere... inutile andare piano, meglio buttarsi...

Brava Meggulina...

chissà se un giorno tutti i miei siti mi si intrecceranno... Matteo dice di chiudere quello sull'orientamento... tra sei mesi... e se sapesse di questo? secondo me neanche lo sa che c'è questo... :DDDDD

Però va bene...sono già contentissima così.... 

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page