23.4.03

"L'Arte secondo me"

Ecco... lo dicevo ieri e oggi sono qua,
a dirti cosa penso che sia l'arte, anzi, l'Arte.

L'Arte, secondo me, è qualsiasi espressione di se stessi.
Per cui i murales, i madonnari, i cinesi che scrivono il tuo
nome per 1 euro, tutte queste sono forme d'arte.

Conditio sine qua non, cioè indispensabile, però, è che
questa espressione sia la risultanza di un lavoro interiore.

Non semplice riproduzione della realtà, non banale riproduzione,
ma interpretazione della stessa, la diversa visione che
ognuno di noi ha di una stessa cosa.

Picasso non mi piace, ma credo che sia emblematico come artista.
Credo sia evidente che tipo di "lavorio", di " visione personale ",
che fatica abbia fatto nel riuscire a mettere su tela
la sua visione della realtà...

Ecco...

Ecco perchè gli iperrealisti non mi sono piaciuti.

Questi si "limitano" a fotografare la realtà ed a riprodurla in ogni
minimo dettaglio.
Sembra di vedere delle foto in ogni quadro...

Bada: anche un fotografo riesce a mettere di suo
in una bella foto.

Ebbene, questi iperrealisti non affrontano null'altro che la
superficie, in tutti i suoi particolari.

L'unica fatica, l'unico lavoro che gli iperrealisti fanno e' quello della
fatica muscolare del dipingere le cose nel modo piu'
reale possibile.

Spesso ti avvicini alla tela per capire se sia una foto o un dipinto...
Ecco: la sola fatica che fanno non è interiore, ma esteriore...
Superficiale...

Un Artista, che sia un pittore, che sia uno scultore, un poeta,
sente, ... ecco...un Artista SENTE quello che gli viene da
dentro e lo mette fuori.

Percepisce, ascolta, è proteso verso un qualcosa che lo
colpisce... la sua vocina gli dice qualcosa e lui la sa ascoltare
e "riprodurre"...


Capisci?
Mi sono spiegata?Che ho detto? :)))

Beh... cacchio...si lavora solo oggi e domani
e poi ...è festa di nuovo!!!!
:)))))

Buon tutto!
Maggie

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page