5.1.07

"Adesso so, ma riuscirò?"

T mi ha insegnato una cosa
o, almeno, me l'ha ricordata.

adesso che so come si comporta un
uomo quando una donna gli piace,
non voglio nemmeno prendere in
considerazione chi non agisce in modo
altrettanto lineare.

Stasera vedrò A e gli dirò esattamente
che non mi sento minimamente "apprezzata"
come donna e questo mi rende insicura
e io lo so già anche troppo e non ho bisogno
di altri fattori destabilizzanti.
quindi sarò chiara e gli dirò che se vuole
io e lui saremo amici, ma che da lui non
voglio altro che la sua amicizia e
professionalità.

Non so se ce la farò a dire una cosa così.

Lo stesso vale per tutti coloro che
mi conoscono ma riescono benissimo a
starmi lontani, pur sapendomi "disponibile"
... (disponibile è da intendersi in senso lato, ovvio)....

Non ho bisogno di indecisi o di persone
che si nascondono dietro ad un dito.
ne' di fattori destabilizzanti ulteriori.
fanculo.

il problema è: riuscirò a dirgli ciò che
dico a te con tanta facilità?

=________="

1 Commenti:

Alle sabato, 06 gennaio, 2007 , Anonymous Anonimo ha detto...

domanda: e se invece gli altri vedessero te come una persona indecisa e che si nasconde dietro ad un dito (o una mano?)

Buon we, maggie

s****

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page