27.5.07

"Fatte due cose"

Ho letto il libro
e mi sono un po' riposata.

Purtroppo il sabato mattina
mi sveglio con una pressione fortissima
che mi spinge a fare, fare, fare.

Mia madre mi ha praticamente plagiata
quand'ero ragazzina, con tutti quei cazzo di proverbi del cazzo:
- prima il dovere poi il piacere
- non fare domani quello che puoi fare oggi
- non perdere tempo
- non farti trascinare

Per cui è stata una bella vittoria
sdraiarmi sul divano e leggere
"La dieta paradossale", che ho trovato geniale,
e poi riposare.

E poi ho lavorato.
Dalle 15 fino ad ora.

Avevo paura e ne abrò in futuro
ad affrontare questo lavoro.
E' il mio lavoro ma ogni volta
cambiano le modalità ed il metodo
e stabilire un ordine
ed un equilibrio non è facile
e mi mette molto alla prova.

Però ho iniziato.
E questo era l'importante.
La paura resta, ma
almeno un oasso l'ho fatto...

^___^

Buon lunedì
Maggie
nb: P, il tipo che mi trova "pericolosamente attraente", nel week end aveva da fare. Gli ho scritto una email, ieri mattina, perchè non ne potevo più di aspettare e mi ha risposto la sera. Forse ci vedremo in settimana. Gli ho detto di chiamarmi. Io ho fatto abbastanza.

1 Commenti:

Alle lunedì, 28 maggio, 2007 , Anonymous Anonimo ha detto...

bè visto che ti ha definita pericolosamente attraente o giù di lì ...

visto che il fine settimana aveva da fare (il we è lunghetto, manco un'oretta per prendere un caffè?)

io direi che c'è puzza puzza

forse il tipo c'ha già una donna (diciamo che il forse l'ho messo per pura forma)

e soprattutto quel pericolosamente mi lascia perplessa

se ci si vuole lasciare andare a un momento, non vedo il pericolo, a meno che non ci sia qualcosa che ti dovrebbe indurre a desistere ...

e poi in genere quelli che lanciano il sasso e nascondono la mano ... puzzano, eccome se puzzano

NB: non ti ho detto tutto questo perché mi aspetto che tu ne possa restare impressionata, sai com'è tutte le volte che ho provato a farti riflettere su questa eventualità in passato hai sempre reagito nello stesso modo: "noooo non credo ... e vabbè pure se fosse ..."

quel pure se fosse vale per farti capire l'eventuale disponibilità di una persona ed eventualmente la sua lealtà, non che certe cose non possano capitare, ma mi sembra più giusto che uno se le dica in faccia (ovvero dica onestamente come stanno le cose)

...

pensaci su e poi non starci a pensare più di tanto

se si fa vivo, bene, se si fa vivo solo in settimana e nel we si dilegua, bene

ti puoi sempre riservare di fargli una bella battuta del tipo "e come sta la tua fidanzata?"

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page