5.5.10

"la crisi c'e'"

A parte la solita gente
che continua ad andare vestita firmata, pur non avendo molti soldi,
o la solita gente ricca, che dalla crisi non è toccata minimamente,
adesso la vedo la gente che, come me, sente la crisi.

La vedo e soprattutto nelle file al Todis ed all'In's.
Discount.

C'e' la fila e adesso ci vedi chiunque.

Prima ci andavamo solo "noi" poveri disgraziati
e gli stranieri.
Noi compriamo un po' di tutto
e gli stranietri solo carne e alcol.

Adesso vedo chiunque
e queste persone sono professionisti,
single, o famiglie.
La spesa è bilanciata e completa.

Al Todis o negli altri discount
lo scontrino parla di realtà
e non di rigonfiamenti dell'euro casuali.

Dal todis esci con meno 20 euro
ma due bustone di robba.

In un qualsiasi supermercato
spendi 20 euro ed esci co una busta
più o meno capiente.

Eccola la crisi dunque.

Io che sono costretta a togliermi internet da casa,
a riprendere qualcuno da mettermi in casa,
a non andare più a giocare a tennis,
a mettere un avviso di vendita della mia macchina
è solo fonte di spese ed a cercare cos'e' la carsharing in internet...

Non posso più bloggare se e quando voglio
perchè devo studiare per crearmi una professione,
per quando a 50 anni mi licenzieranno o mi metteranno
a partita iva...

Io che desidero andare a vivere con il mio amore
anche per dividere le infinite spese di condominio
che divenmtano sempre più pesanti.

Io che ho deciso che il prossimo anno
non accendo i termosifoni.
si fottessero.
mi coprirò di più.

La crisi non tocca più solo me.
Adesso tocca parecchi...

Io, a 1140 euro al mese...
ho dovuto riprendere a fare la nota spese mensile
per vedere questo "nuovo" gatto
quanto inciderà sulle spese di "famiglia"...

:(

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page