23.4.11

"A Casal Palocco"

Non riesco a capire
cosa sia successo esattamente
ma a sentire lui sta accadendo una cosa importantissima.

Se vedessi me, adesso, vedresti
che nei miei occhi
è crollato il mondo....

Secondo lui, io sono catasftrofica;
secondo me, è lui catastrofico.

In breve, è riuscito fuori l'argomento
andiamnoavivereinsieme...
(come se già non vivessimo insieme)...

Stavolta, la meta è Casal Palocco.
In affitto.

Io dico: va bene, andiamo in affitto
ma se poi stiamo bene insieme,
affitto questa mia o la vendo e la compriamo
direttamente e facciamo un mutuo.

Ad un certo punto è uscito
il problema: se un giorno
succede qualcosa, allora la casa resta a me.

Io me lo guardo e dico:
"No. non può succedere niente.
Io e te abbiamo preso un impegno,
per sempre,
quindi se è per sempre è per sempre
e niente può succedere che ci divida!"

E lì m'è crollato il mondo addosso.

Ho sentito un magone immediato dentro
ed ho sentito il magone ce mi diceva:
"finirà anche questa storia".

Lui mi ha immediatamente tanata.
Mi ha detto che non devo guardare il lato negativo.
ma quello posotivo.
Lui mi sta chiedendo di prendere casa insieme,
cazzo.


E io mi fisso su una eventualità.

Mentre riflettavamo su quello che ci eravamo
detti, è uscita fuori la questione "zona off limits",
ma subito dpo ho realizzato anche un'altra cosa:
la zona scelta da S è lontanissima
da casa dei suoi e dai suoi amici.

Cioè adesso lui non sente più il bisogno di stare
vicino ai suoi, perchè sente in me una base sicura
per se e per il suo pappagallo.

Dovrei essere felicissima,
per tutte queste cose stupende...

Eppure mi sento la morte nel cuore.
E mi viene da piangere al solo pensiero
che non sarà per sempre...
che allora me ne sto da sola vaffanculo...
se devo stare con questa spada di damocle
sulla testa
in attesa che possa accadere qualcosa...

Gliel'ho detto che per me impegno vuol dire impegno.
che non mi sposo, che non voglio anelli,
ma voglio la sua parola che nn finirà.
e invece lui dice che puà succedere qualsiasi cosa...

Va beh... va bene...

Intanto andiamo in affitto.
poi vediamo come va.
io questa casa non la vendo.
mai.

al limite la metto in affitto.

Dovrei essere felice.

Eppure mi sento lontanissima dall'esserlo.

Ieri sera, mi ha detto:
"ti amo, amore"

...

Lui è felicissimo.

E adesso devo entrare nella sua ottica, che poi è quella più sana.
Pensare che stiamo facendo grandi passi in avanti.
Che lui si sente sicuro con me.

Queste sono le cose importanti.

Tutto il resto,m le mie paure, le mie insicurezze,
sono fumo.
che annebbia la vista.
Paure.
e basta.

Buona Pasqua e Pasquetta.
A tutti voi.

Meg

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page