8.4.11

"Scene di ordinaria vita" La mattina da sempre Olimpia viene a svegliarmi, esattamente alle 7:07... Si avvicina piano piano al mio viso e, se mi vede sveglia, si avvicina e mi dà un paio di bacetti sul naso. Chi non ha un gatto non può capire cosa voglia dire essere svegliati così. Tanto io sono già semisveglia a quell'ora e l'arrivo sul letto è già la conferma che devo alzarmi... Ma vedrsi avvicinare quel musetto grigio di Olimpia e quegli occhioni blu è un paradiso che si avvicina... A volte fa anche le sue fusa discrete e "corte": si limita a temporanei "fru", che si sentono o meno... dolcissimi... Poi mi alzo... Camminando verso il bagno, lei anticipa i miei passi, potrei calpestarla per quanto mi sta davanti... Ci avviciniamo al WC, io mi siedo e lei passa sotto le mie gambe... Io la raccolgo e me la metto in braccio e iniziano 5 minuti di pomicio infinito tra me e lei, tutte e due desiderose di dar bacetti all'altra... Lei alza il muso verso il mio viso e io abbasso il viso verso il suo musetto.. La abbraccio, la stringo, la mia pupa piccola e bellissima e dolcissima... Stiamo così 3 o 4 minuti e poi la faccio scendere... anche un po' dispiaciuta che non possa fare la stessa cosa con Leo, che invece ci guarda pomiciare la lontano in attesa paziente del pranzo mattutino... Ho due gatti bellissimi... :)

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page