24.5.11

"Navratilova"

Ieri sono andata a giocare
con una amica in un nuovo circolo,
in cui si teneva un torneo maschile.

Lei è più che debole
e da molti punti di vista...
Per cui ho fatto un gioco che mi tenesse
mentalmente impegnata
per non andare fuori palla:
attacchi 1-2 e discesa a rete
con voleè di approccio o di
chiusura, preferibilmente incrociate.

A vedermi giocare così ovvio
ci si diverte anche da fuori.
Poco tempo dopo che avevamo iniziato
s'e' fatto un piccolo nucleo di spettatori
e io ho giocato ancora meglio.

FRancesca, a fine ora,
mi ha confidato che
dicevano "ma chi cazzo è questa?
La Navratilova?"

Cavoli... un complimentone...
effettivamente giocavo proprio
come LEI ieri sera...
:)

Quindi, rifilato il 6-0, 6-0,
siamo andate negli spogliatoi
e Francy mi ha detto:
qui c'e' una certa Cristina che gioca benissimo!
Giocaci che ti piacerà.

Di nuovo si riaffaccia il fantasma
del "lei è fortissima" che interpreto come
"e io allora?"

Tutti che vogliono farmi giocare con donne forti.

Ma come fare a neutralizzare questo pensiero
disfunzionale sulla mia self efficacy!?!?!?!

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page