18.2.04

" Il mio cuore "

E' da qualche tempo che il mio cuoricino batte irregolarmente.

NOn è tachicardia, ma delle vere e proprie aritmie.

Ebbi una cosa del genere già due anni fa,
ma dopo esami su esami, elettrocardiogrammi ed altri esami cardiaci,
non riuscimmo ( io ed il cardiologo) a capire a cosa fossero dovute.

Probabilmente stress.
Mah. E' da un po' che quando i medici non sanno cosa dire,
ti cdicono che sei stressato.
E forse due anni fa lo ero.
Forse.

Come cura, mi ordinò di prendere il Lexotan:
8 gocce la mattina e 15 la sera.

Non credo di averle mai prese, nonostante lo abbia comprato.
lessi le istruzioni e lessi che poteva dare dipendenza.
Inoltre, il problema, due anni fa, cessò da se, così come si era presentato.

Dalle analisi del sangue trovarono tracce di Prolattina...
ma nessuno seppe dirmi come mai fossero presenti.

Misteri del cosmo.

La medicina, la chimica, la logica non hanno ancora potere
sul corpo umano.
Si sà.

Sono circa 4 mesi che queste aritmie
sono di nuovo presenti.

Praticamente non fumo
( fumare una sigaretta ogni due giorni non lo chiamerei fumare).
Non bevo
( non bevo proprio, se non acqua).
Il lavoro va benissimo.
I ritmi sono alti, ma è il lavoro della mia vita e mi piace fare quello che faccio.
Attualemnte non sto facendo attività fisica, "agonistica".
MI limito a camminare molto.

Eppure lo sento, che si ferma e poi riparte di colpo.

La mattina, in ufficio. Adesso, mentre scrivo.
E alle 14 circa, quando il caffè della mattina, due caffè presi prima delle nove,
fanno effetto.
E poi la sera, a volta, quando sono a casa.

Batte male.
Ti giuro: mi sembra quasi che voglia dirmi qualcosa.

Spesso batte male e tanto che mi sento costretta a prendere il Lexotan.

Non mi direi stressata, se non per i soliti problemi "familiari".

Vorrei ascoltare cosa il mio cuoricino ha da dirmi.

Ma continuo a fare la sorda.

Preferisco far finta di niente.

Passerà.

Meg

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page