11.2.04

" In tema cani che fanno le loro cose "

Lo so che non dovrei continuare la digressione dell'altro ieri.
Ma tu, hai mai fatto caso a come i cani fanno pipì e pupù?

A parte il fatto che va fatta una distinzione anche tra
cani maschi e cani femmina, non credi?

Le femmine che fanno la pipì, si accucciano, e la fanno.
Timide e mai sconcie.

I maschi sono una forza della natura:
annusano e "seminano".
Annusano e "seminano".
Annusano e seminano.

Come se la loro vescica non avesse fondo!

Io capisco che debbano segnare il territorio,
ma certi proprio non si regolano!
:D

L'altro giorno per strada, un cagnolino, in pratica, faceva
la pipì solo sulle gambe davanti, perchè la padrona lo tirava!
:S
:DDDD

Ed è l'attegiamento quello che colpisce.

Sembra che il loro sia un dovere ed un piacere.
Un dovere perchè devono segnare il loro territorio.
Un piacere perchè sembrano "galletti" che sbruffoneggiano o
sgalleggiano in giro... :)

Invece, per la pupù il problema è comune ad entrambi i sessi.

Trovo una crudeltà quella di portare i cani
a spasso per le strade a fare i loro bisognini.

Ed a prescindere dal problema della "raccolta".

La trovo una crudeltà, perchè sembra che, per i cani,
la "questione" sia anche peggio di quanto lo sia per noi.

Prima annusano tutto lì'annusabile;
girano su se stessi, camminano alla ricerca del punto giusto
( chissà poi qual'e' e perchè il punto giusto).

Poi, trovatolo, si cominciano a guardare in giro,
come se temessero che qualcuno li stia guardando.
E lo fanno con occhi incerti, timidi, vergognosi.

Si mettono in quella posizione, che è già assurda
e implica uno sforzo d'equilibrio considerevole,
oltre che più faticosa di quello che già l'atto in se è
( sfido chiunque a pensare a quanto
sia "scomodo" fare pupù nei bagni pubblici,
in cui è oggettivo che non ti puoi appoggiare da nessuna parte!).

E quando la fanno, sembra si siano tolti un peso dalla coscienza.

Oltre che un altro tipo di peso, fisico direi.

E allora, come fa, un padrone, a far fare
i bisogni al loro cane, così, in pubblico?

Quando, poi,
e' il padrone stesso a "disconoscere" il proprio
cane proprio in quei frangenti
?

Si girano, lo ignorano; è come se dicessero
"non è il mio cane quello"!

Una soluzione alternativa non ce l'ho.
Ma trovo quella routine alquanto
crudele e umiliante per il cane.

Ecco!

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page