26.7.04

" Sabato, dalle 16 alle 20 "

Sotto il sole cocente di Via Tuscolana, fermata Lucio Sestio,
dalle 16 alle 20, ho aiutato i Radicali per la raccolte delle firme
per il referendum contro la legge a sfavore della fecondazione assistita.

E' stato un massacro.

Solo 80 firme in 4 ore ed eravamo almeno in 4.

Io mi sono fermata in tutto 15 minuti.

5 Ragazzi hanno firmato solo perchè mi hanno senti5ta dire che la legge che tentiamo di far abroigare è stata "ben vista " dalla Chiesa.
A quanto sembra, come sentono parlare di Chiesa, si scatena il "pur di andarle contro, firmo di tutto!".

Altri si sono fermati a firmare perchè davvero interessati.
altri a cui ho dato il volantino si sono fermatti dopo a firmare.

Alcuni hanno persino paura di te, che parli loro.
Guardano diffidente te ed il volantino.

Due persone, soltanto, due cattolici, a cui ho detto come la pensavano i promotori in merito all a legge, hanno saputo darmi valide motivazioni per non firmare o mi hanno aperta ai loro dubbi.

E molti avevano già firmato.

In finale, ero piuttosto affranta.
MI faceva piacere solo l'aver riscoperto in me l'anima della venditrice che sa parlare e vedere le persone giuste... e mi fa piacere essere stata utile.

Stanchezza a parte, anche un altro problema mi affiliggeva.
Il volantino dice:
"referendum contro la procreazione assistita "
e se avessi detto così le persone avrebbero creduto che volevamo abrogare la fecondazione assistita, quando è la stessa legge che le è sfavorevole ...

INsomma, l'organizzazione non mi è sembrata il massimo, ma ho dato la mia dispoinibilità anche per la settimana prossima.

La gente pensa solo ad essere bella ed a farsi i cazzi suoi. o almeno molta gente.

La frase più deludente che ho sentito è stata una signora che ha detto:
" Non mi interessa grazie" e quando il mio collega le disse "ma non si puo' pensare solo a se stessi, no?", la signora punta sul vivo dice:"
" Prima non ero così. Adesso ho imparato" e si gira orgogliosa.

Ma io ci cre4do. Credo nella lotta, nel non farsi fregare dall'egoismo. 

Da Sodoma e Gomorra, della Bibbia:
"..... Di conseguenza Geova disse:
"Il grido di lamento circa Sodoma e Gomorra, si, è alto, e il loro peccato, si, è molto grave. Io ho deciso di scendere a vedere se agiscono del tutto secondo il grido che m'è giunto, e, se no, lo potrò sapere.

A questo punto gli uomini partirono di là e si misero in cammino verso Sodoma; ma in quanto a Geova, stava ancora davanti ad Abramo. Quindi Abramo si accostò e diceva:"Realmente spazzerai tu via il giusto col malvagio? Supponi che ci siano cinquanta giusti nel mezzo della città. Li spazzerai dunque via e non perdonerai al luogo per amore dei cinquanta giusti che sono dentro di essa? E' impensabile, da parte tua che tu agisca in questa maniera per mettere a morte il giusto col malvagio così che debba avvenire al giusto come al malvagio! Non farà il Giudice di tutta la terra il giusto?." Quindi Geova disse: "Se troverò cinquanta giusti nel mezzo della città di sicuro perdonerò a tutto il luogo a motivo d'essi." Ma Abramo continuò a rispondere dicendo: "Ti prego, ecco, mi sono assunto l'impegno di parlare a Geova mentre son polvere e cenere. Supponi che ai cinquanta giusti ne manchino cinque. Ridurrai in rovina tutta la città per i cinque?". A ciò egli disse: "Non la ridurrò in rovina se ve ne troverò quarantacinque".Ma di nuovo riprese a parlargli, dicendo. "Supponi che lì se ne trovino quaranta". A sua volta disse: "Non lo farò a motivo dei quaranta". Ma egli proseguì: "Ti prego, Geova non s'accenda d'ira, e io continuerò a parlare: Supponi che lì se ne trovino trenta". A sua volta disse. "Non lo farò se ve ne troverò trenta". Ma egli continuò: "Ti prego,ecco, mi sono assunto l'impegno di parlare a Geova: Supponi che li se ne trovino venti". A sua volta disse: "Non la ridurrò in rovina a motivo di venti". Infine egli disse: "Ti prego Geova non s'acceda d'ira, ma lasciami parlare solo questa volta: "Supponi che lì se ne trovino dieci". A sua volta disse: "Non la ridurrò in rovina a motivo di dieci". Qundi Geova se ne andò quando ebbe finito di parlare ad Abramo, e Abramo se ne tornò al suo luogo...."

Alla fine, le città vennero comunque bruciate (cosa che nopn ricordavo) ma l'unico giusto trovato, un certo Lot e due sue figlie con la moglie (quest'ultima pero' si girò a guaredare Sodoma e venne resa statua di sale) vennero salvati.

Me la ricordavo diversa, ma anche così va bene no?


 


0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page