18.2.05

" Tra me e te "

Dovrei lasciarmi libera di fare certi pensieri.

Dopotutto, se non li dico a nessuno,
o almeno alle persone a cui non dovrei dirlo,
che male c'e' a dirlo a se stessi?

Uno ammette certe cose
con se stesso.
e basta.

Non posso nemmeno pensarlo?

Anche se so perfettamente
che è
perfettamente
inutile
anche solo pensarlo?

E così ieri sera,
ad un certo punto,
ho preso
e l'ho pensata quella cosa.

L'ho anche scritto.
L'ho riscritto.

Così è uscito...
un po' di quel "pus"
che avevo dentro
e che se non usciva
rischiava di incancrenirmi
il cervello, il cuore, l'anima.

Vaffanculo.

E stamattina,
mentre venivo a lavoro,
all'improvviso, per strada,
mi sono messa a piangere.

E' stato fichissimo.
^_^

E chi s'e' mai concessa
una debolezza simile!!!

Piangere!
Puah!
Roba da film!

Noi qui
siamo donne dure.
Che non si concedono
nemmeno di
pensarle
le loro debolezze!

Ecchetticredi?

E invece stamattina
dopo il primo "momento"
a cui non ho ceduto,
al secondo momento
mi sono laciata andare.

E ho pianto.

Tanto non mi vedeva nessuno.
CHi se ne frega no?

Anche adesso piango.

Tanto sono sola.
Non mi vede nessuno.

Sto bene però.

Sì.

Oh: domenica mattina
vado al congresso dei comunisti
di Lotta Comunista.
Ieri sera, un certo Matteo,
vedessi che soggetto,
suona e mi fa una tirata...
'ttoconvinto...!

Forte!

Io solo dopo ho realizzato che
ero in pigiama e avevo
due evidenti macchie di
cicatrene sulla fronte!!!

^_^

Ci vado sì.. vedo di andarci,
se non altro per dire che
il giornale "Lotta comunista"
è illegibile!

^_^

Buon week end e forza Napoli sempre!!!

Maggie

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page