29.12.07

"Aglio"

Ero da Feltrinelli
stamattina
versole 11:15.
Alle 11:30 avevo
un appuntamento
con uno di Meetic
ed ero in anticipo.

Entro nella libreria e inizio
il mio pellegrinaggio interno.

prendo, circolo, cerco... ad un certo punto
incrocio
un "infetto" d'aglio.

Cazzo. Uno che lascia proprio
la scia dietro di sè.

Ho dovuto sventolarmi
con uno dei libri presi
per evitare di morire
avvelenata.

Mi accorgo
che ha un cappotto chiaro.

Lo reincrocio
e cazzo... una puzza sconvolgente
ma mi sembra di essere l'unica a sentirla.

Mah...

Mi sa che è quel signore che adesso
stachiedendo informazioni...
evitarlo...

e mi allontano.

Sono le 11:25.
Mi avvio alla cassa.
pago.
esco.
e vedo il tipo
dell'appuntamento.

No.
Non mi va.
esco e rientro.
prendo fprze
e mi avvio
all'appuntamento,
anche se lo vedo già
che non mi piace
e che me ne andrei
e lo pianterei lì.
Tanto non gli ho dato neanche il mio numero di cellulare.
potrei. ma non lo faccio.

Ci salutiamo.
Piacere. Piacere.
Bene.
che si fa?
Caffè?
Ok.
Ci sediamo.

Inizia a parlare
e ... mi arriva una ventata
...d'aglio!!!!

Naaaaaaaaaaaaaaaa!!!

Ma non era lui!!!
eppure anche lui ha la busta di Feltrinelli....
Naaaaaaaaaaaaaaaaa...

Parliamo e io mi appiccico allo
schienale della sedia.

Non è brutto
ma è "senile".
Non è il mio tipo.
Fino alla fine.
Nonostante questo lo arruolo per la
Schifotombola. Magari piace a qualcun altra.

Mammamiachepuzzadaglio....

Ma sei scemo a presentarti ad un appuntamento
con l'aglio addosso????

Porca vaccaaa...

1 Commenti:

Alle sabato, 29 dicembre, 2007 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ecco vedi? il mio NON odorato non me lo avrebbe fatto sembrare così orribile:)))

ma tutti tu???

bacioni, sab:)*******

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page