16.6.08

"Tra ieri e oggi"

Ho provato ancora a tirare la corda
e dall'altra parte ho ricevuto una risposta
del tipo "ni" ... neanche "SO"...

Abbiamo detto niente tattiche,
ed ecco che mi pento di non averne fatte.

Con T insomma mi sembra il caso di stendere
un velo pietoso. Lasciare che sia sempre lui a prendere qualsiasi iniziativa.
Tanto se la prendo io, faccio solo figure di merda.

Tanto vale la pena che se la soni e se la canti lui.

A questo punto, cancellare T e tornare con i piedi per terra
diventa imperativo.

Tornare con i piedi sulla terra (rossa)
e con la testa presente.

Anche se, una speranza, seppur minima,
un piccolo sognetto, mi resta sempre...

Mercoledì vado a giocare. Non la sfida, che ho rinviato a sabato, ma con uno dei soci.
Se T c'e', bene.
Se non c'e', non lo avviso che andrò.

Devo far tornare le cose a come erano una settimana fa.
Quando (ecco... mi è appena arrivato un suo messaggio
in cui mi chiede come mi sento,
quando lui oggi ha giocato una sfida ed ha perso malamente)...
le iniziative erano solo sue... come adesso...

Boh... Veramente non capisco...

=____="

1 Commenti:

Alle martedì, 17 giugno, 2008 , Anonymous Anonimo ha detto...

Siamo alle solite, fai sceneggiature per film da Oscar ma ti basi solo su un provino sommario del protagonista...

ps: se sono interessati si fanno sentire, altrimenti i "NI" e i "SO" non hanno alcun valore...

Torna a terra... baci,, sab******

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page