23.7.08

"Niente tennis"

Questa settimana niente tennis, niente sfide,
niente Circolo.

Sono ancora troppo preoccupata per la micia
e rispettare gli orari dell'antibiotico per potermi distrarre
in campo... Rischio di fare una seconda brutta
figura, come sabato scorso, e di non rilassarmi affatto,
come infatti è successo...

Mi sento già appesantita dall'assenza di moto
e mi mancano miei nuovi amici... ma, se riesco,
andrò nel week end: magari riesco a giocare
ed anche a restare un po' in piscina, così mi tolgo
un po' del segno del gonnellino dalle gambe!

Già, perchè sembro un muratore... come mi accadeva
quando giocavo a livello agonistico!!! :))))

Mi accorgo, parlando con le persone, di quanto
forse io abbia ingigantito la questione "Olimpia",
eppure non mi sembra che sia così... De facto, nulla ha resistito
e resiste al pensiero di lei e della sua salute.

Non c'e' stato uomo e/o impegno che non sia saltato
per lei...

Anche adesso, la osservo e come vedo che assume pose
partiocolari, non rilassate,
mi preoccupo... Che sia il "sintomo" a rivelarsi di nuovo???

Una sorta di terrorismo psicologico mi attanaglia
accompagnato dal piacere di guardarla e di godere
della sua compagnia...

Mi passerà?

^_____^

Non posso, infine, non fare una battuta/commento
sulla battaglia tra i commentatori di questo blog.

Da un lato sono divertita perchè da quando bloggo
il solito commentatore anonimo c'e' sempre stato.
Se vuole leggere e fare commenti, può farlo: il mio
blog è pubblico e quindi non avrebbe senso impedirgli di farlo. No?

Dall'altro sono contenta, perchè mi volete bene.

^____^

5 Commenti:

Alle mercoledì, 23 luglio, 2008 , Anonymous Anonimo ha detto...

Marghe,
Capisco benissimo la tua preoccupazione per la gatta perchè ho curato la mia infinite volte ma non penso dovresti sospendere tutte le tue attività. Non hai programmato una vacanza?
Linda

 
Alle mercoledì, 23 luglio, 2008 , Anonymous Anonimo ha detto...

e tu hai programmato una bella rieducazione in un campo di lavoro maoista? per favore evita cotante banalita', riesci a pensare qualcosa che nn sia il canovaccio di una soap opera de noantri?

pasquino

 
Alle giovedì, 24 luglio, 2008 , Anonymous Anonimo ha detto...

E tu perché leggi queste banalità??? Occupati di altro.
L

 
Alle giovedì, 24 luglio, 2008 , Anonymous Anonimo ha detto...

non posso fa' parte del processo di apprendimento per il volontariato, se non conosci come aiuti

il samaritano

 
Alle venerdì, 25 luglio, 2008 , Anonymous Anonimo ha detto...

sono assolutamente d'accordo con quanto hai scritto nell'articolo. A partire dal titolo (fantastico!) fino all'ultimo punto. Per quanto riguarda questo cosiddetto baby-boom, io sono convinto che la cosa fondamentale da fare sia non criticare aprioristicamente o - ancora peggio - pregiudizialmente, ma leggere. E poi esprimere la propria opinione, tenendo conto di un aspetto fondamentale, però: la cognizione di causa. Chi scrive simili articoli "scandalosi", ben più del fenomeno che vorrebbero denunciare, conosce anche il resto della narrativa fantasy? Ne dubito fortemente perché pare non ci si accorga delle differenze che stanno nascendo nel cuore del fantasy italiano. Il mio sospetto è che in articoli come quello della Grilli si nasconda una preclusione ideologica o, ancora peggio, un'abitudine che ostina il critico medio italiano su posizioni di chiusura verso la novità. Tutto ciò che è cambiamento - e la pubblicazione di fantasy da parte di tre diciassettenni è un fatto nuovo, per lo meno in Italia! - è avversato. Non si guarda alla bontà del fatto o ai suoi aspetti positivi, ma lo si deve avversare a tutti i costi! Io in questo ci vedo una volontà veramente maligna... Per poi passare ai blog dei tanti adolescenti (adolescenti dentro eh, mica fuori!) che esalano il proprio sfogo volendolo passare per recensione... Insomma, di questo fenomeno frutto del trash televisivo di recente imposizione credo sia meglio non parlarne proprio. Quando mai si è affrontato seriamente il problema adolescenziale della necessità di buttar fuori la propria veemenza giovanile se non in manuali di psicologia dell'età evolutiva?

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page