4.8.10

"Disarmonia"

L'altra sera il tipo con cui ho giocato a tennismi ha invitata a cena.
Dapprima ho accettato, poi ho tirato fuori una scusa e rinviato.
Ho detto no perchè non lo conosco, perchè si sarebbe fatto tardi, perchè
non mi andava che mi pagasse una cena.

Non ho visto nel mio accettare un tradimento.
NOn vedo, nel fatto che un uomo mi inviti a cena,
un messaggio in cui mi si dice:"ti pago la cena poi devi venire a letto con me".

Lui può pensare quello che vuole,
ma se io ho piacere di andare a cena con lui
perchè è simpatico,
io ci vado.
punto.

Che male c'e'?

Ne ho parlato con S
il quale mi si è stranito.

NOn mi ha ne' trattata male, ne' giudicata.
Mi ha solo detto che questa cosa
gli provoca disarmonia
nei miei confronti.

:)

Non si fida.

NOn mi offendo mica.
Vorrei solo capire
o vorrei solo che capisse
che le sue sono seghe mentali,
non supportate dalla realtà.

quindi ne parleremo de visu.
uscirà fuori che di sicuro
lui non mi impedirà di andare a cena con chi voglio,
ma che questa cosa non gli piacerà.

Io vorrei che invece gli piacesse, addirittura.
Sarebbe la dimostrazione non solo della sua fiducia vs di me,
ma anche della tranquillità mia, verso chiunque.

anche se si presentasse George Clooney e mi invitasse a cena,
io andrei a cena con lui, ma poi non farei altro che farmi riaccompagnare a casa.

perchè il mondo è così complicato?

:/

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page