8.3.13

Spazio

Mi sono accorta,
soprattutto nei giorni scorsi,
ma l'origine è da rintracciarsi in qualche settimana fa,
che ho un pessimo rapporto con lo spazio.

Già da qualche tempo infatti
mi accorgo di
tensioni muscolari
dovute a sostenere il mio corpo
in posture non idonee.

Sono poi due o tre giorni che mi accorgo
proprio
di mettere i piedi
vicinivicini...
come se non avessi spazio
per un maggiore equilibrio.

Mi basta allargare i piedi,
per sentirmi più poggiata
e eliminare le tensioni corporee inutili.

E così stamattina
mentre mi lavavo i denti,
mi sono accorta di essere tesa,
ho controllato i piedi
e erano stretti,
non abbastanza allargati sul pavimento
per consentirmi un equilibrio sano,
li ho allargati
ed ho pensato:
"spazio: devo occupare il mio spazio
e prendermi il mio spazio".

e di seguito:
devo prendermi il mio tempo
rallentare e prendermi il mio spazio.

In tutto ciò, l'unica nota stonata
è il "devo", ma se correggo il pensiero e lo sostituisco
con un consapevole "voglio"
riesco anche a fare ... cioè ad agire.

Buon week end,
Meg


0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page