28.5.02

“Dove finiremo”

In Oklahoma sta per passare una legge in cui chi si rende recidivo di
violenze sessuali, anche sui minor, dopo la prova del DNA, verrà

CASTRATO.

“ Fanno bene! Bravi! Devono tagliarglielo a quei bastardi!!! Anzi…
io li ammazzerei proprio! Gente così non merita più di vivere!”

Tu forse l’hai pensato o, sicuramente,se non tu, tanti possono aver pensato così.
In America la pensa così chiunque abbia votato “SI’”alla pena di morte.

La può pensare così tutta quella gente che pensa, e crede, che la prigione a vita
non sia una punizione abbastanza dura, ne’, tanto meno, giusta,
per chi ha compiuto delitti efferati.
Lo crede anche chi si arroga il diritto di poter decidere se una VITA debba
essere “spenta” o no, dominato da un oltraggioso spirito di onnipotenza.

Io non lo credo. Il fatto che io sia cattolica e cristiana non c’entra.

Voglio solo porre una domanda; una domanda a chi e’ favorevole
alla pena di morte ed alla castrazione.

In futuro, cosa accadrà a chi ruba? Gli taglieremo le mani?

Cosa accadrà a chi , per assurdo, guarda la donna d’altri? Lo renderemo cieco?

In una società, come quella americana, evoluta e che non crede alla VITa come DONO,
che punisce tutti quelli che nella vita “sbagliano” e li punisce
con mezzi/metodi così estremi…

Cosa impedirà loro, in un futuro spero inesistente, di “punire” anche i bambini che rubano le caramelle?

Un bambino che ruba va punito, certo, ma gli verrebbe data la possibilità di recuperare il suo sbaglio?

buona giornata,
maggie

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page