28.8.03

" Trottola "

La mattina, mi sveglio e, come al solito, la prima cosa
che faccio è andare ad aprire la gabbia a TRottola,
la mia coniglietta.
Poi, generalmente, vado in bagno, lascio la porta aperta
e la vedo "sfrecciare" lungo il corridoio...
e mi fa fare il mio primo sorriso mattutino... :)

Invece due giorni fa, è rimasta in gabbia.
Strano.
Mi avvicino e lei non reagisce. Zero.

Mi preoccupo.

La prendo e la metto a terra, fuori dalla gabbia e lei è come
un peso morto.

Cazzo. Che c'e'?

Lei prende e se ne va dietro al tavolo, il suo posto tranquillo.

OK...tutto ok... Vado in bagno, mi lavo, mi trucco...
torno in cucina e vado ad accarezzare TRottola.

Le faccio sempre le coccole, la mattina... prima o poi...
mi piace da morire toccare quel pelo morbido...
poi la prendo in braccio e le do due baci...
uno da una parte
ed uno dall'altra...
praticamente dentro le orecchie... così ,
quando la metto giu', lei scrolla la testa...
come se l'avessi rintronata... :)))

Due giorni fa, invece, la prendo e mi accorgo che
non solo non reagisce in alcun modo,
ma che
si è fatta la pipì sotto...
cioè era come se stesse male...
( sai quando prendi la corrente o hai così paura che
non controlli la vescica? ... ecco...così... )

PANICO... Mio Dio... Trottolaaaaaaa... che c'e'????

La prendo.
La asciugo e la rimetto in gabbia.
Provo a darle da mangiare ( la mattina ha una fame tremenda lei!!!! )
ma non infila il muso nel piattino, niente... nemmeno lo odora...

Trooootttolaaa.... dai...mangia..
che c'e'? che hai????

Ieri sera che ha mangiato? ... le solite cose...
Vuoi vedere che ha preso la scossa rosicchiando qualche cavo di casa?
Controllo e... sono tutto ok... malloracheccè????

Il nulla.
La cosa che mi metteva ancora piu' paura era che dentro...,
di me,
dentro non sentivo niente.

le ho aggiunto del fieno nella gabbia e sono uscita.

Il cuore lì, a casa.
La testa lì, a casa.
Ma dentro, non sentivo niente...

Quante volte ho pensato che vorrei un gatto, al posto suo.
Quante ho pensato che vorrei un cane, che sono proonta.
Quante volte ho avuto il problema di dove metterla, a chi lasciarla...
Ma lei è la mia patata...
La mia patatona...

Ma non sentivo niente dentro.... gelo, freddo...paura? boh...

Sono uscita e sono venuta a lavoro.
Avevo così paura di tornare a casa e di trovarla morta
che ho tardato a rientrare.

Apro la porta e la chiamo: "bambolaaaa? "... esitante...
Lei sta ferma.
Panico.
Accendo la luce.
Mi avvicino alla gabbia.
Lei non si alza...
Apro la gabbia.
Si alza...

Sta bene... wow...

meno male... meno male... meno male...

la mia bambola... sta bene...
:)


0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page