19.3.04

" Quante volte..."

Quante volte ho detto
che ho iniziato a vivere
a 28 anni?

Quanto volte ho detto
che il mio unico
modo di essere
l'ho conosciuto
attaverso il tennis,
ed il calcetto.

Che solo da lì
hoiniziato ad imparare a stare
in mezzo alla gente,
a combattere
ed a fidarmi
e ad affidarmi alle persone.

Quante volte ho detto che,
fino a 28 anni,
ho usato
il tennis
ed i libri
per vivere?

Ho vissuto
attraverso i libri che
leggevo,
unica fonte di emozioni
non legate allo sport.

Unica emozione che mi concedevo
e che vivevo
non conoscendone altre.

E' vero:
i libri non insegnano a vivere.
Come nemmeno lo sport.

Ma aiutano tanto.

e' forse per questo che
continuo a leggere
ed anche
ad usare i libri
come schermo.

Ripeto sempre un passo,
di un libro, un romanzo,
che mi e' piaciuto tantissimo,
di Morris West "Lupo Rosso":

" ...Questo saggio era
uno sciocco
incapace di vedere
in un fiore
soltanto un fiore
e di esserne lieto.

Doveva farlo a pezzi,
petalo a petalo,
per
assicurarsi
che non fosse
finto.
"

E tanto...
non si finisce mai di imparare
a vivere, come non si finisce mai
di imparare a conoscersi.

Buon week end
maggie

nb: forza Napoli!!!

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page