29.4.07

"Le vite degli altri"

Un gran bel film.

E' "perfetto",
come dice la mia amica T.

La storia è pulita e senza sbavature.
Gli attori,
specialmente il protagonista,
grande.
Difficile esprimerere bene
tante emozioni senza sorridere
o muovere la faccia.

Bravo.

La pellicola non finisce ne' troppo presto,
ne' troppo tardi.

Anche pianterello finale.

Delicato e giustamente profondo,
nella storie e nella Storia.

Brecht e una sonata per pianoforte
(“Sonate vom guten Menschen” )
sono le chivi di volta della storia.

La bellezza dell'arte.

Vacci a vederlo,
finchè è in programmazione.

Dopo "Mio fratello è figlio unico"
(altro spettacolo indiscutibilmente bello)
è stato una sorpresa...

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page