2.5.08

"Mi autopresso"

Devo prendere una decisione importante.
La valutazione dei miei bisogni è e deve restare
alla base di tutto il ragionamento.

Ma mentre ieri ero praticamente decisa in un verso,
oggi all'improvviso ho avuto una specie di illuminazione
e pendo per l'altro verso...

La cosa più comica di tutto è che devo continuamente impormi
di ricordarmi che non ho ancora deciso niente e che ho tempo fino a lunedì mattina
e che devo/posso/voglio prendermi tutto il tempo che mi resta.

Resta inoltre una variabile e cioè la paura
che influenza tutti i miei pensieri
al punto da illudermi che la decisione che posso prendere
sia in realtà una scusa per non fare altro...

Un inciso.

Stamattina ho finito "L'idiota" di Dostoevsky.
Stupendo.
Un altro tometto che non credevo avrei retto dopo
Don Chisciotte e invece m'e' andato via come il pane...
^___^

Buon weeke end!!
Meg
nb: forza Napoli, ovvio!!! ;)

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page