9.7.09

"Critiche positive o negative?"

E' in atto una specie di polemica
dove mi viene fatto osservare
molto educatamente
che forse ho sbagliato ad agire in un certo modo.

La mia tendenza ad accontentare tutti
si è però scontrata con un'altra necessità
ed ho dovuto quindi
per forza prendere decisioni che
non accontentano tutti.

Il mio "collega" sparerebbe a tutti, figuriamoci.
Gli altri tre se ne fregano o se ne disinteressano.
Ero sola.
Ed ho deciso.

E adesso mi sento dire
da chi sta subendo le conseguenze negative
alcune cose.

Sbaglio a dare risposte.
Sbaglio a darne senza sentire il "mio gruppo".
sbagli.

ma se i compagni del mio gruppo
se ne sono tirati fuori,
io che ci possofare?

Mi sento quasi come quella di cui dicono:
"quella insoddisfatta zitella viene qua a fare la capetta"...

Ahò... esattamente come mi ci hanno messo lì,
loro possono togliermici, no?

Se vedo che gli insoddisfatti sono pochi
ed i contenti tanti
resto.
altrimenti me ne vado.
e facessero gli altri quello che faccio io.
e poi vediamo dove si va.

Ma mi rode.
Mi rode che debba inimicarmi qualcuno.
Mi rode fare cose che altri potrebbero fare
ma in tempi e modi nettamente più lunghi.

E tutto questo mi rende nervosa...

me ne torno al mio Musil...
così mi addormneto...

=___="

1 Commenti:

Alle venerdì, 10 luglio, 2009 , Anonymous Anonimo ha detto...

mastigrandissimicazzinoncelimetti

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page