6.8.09

"Come Ulisse..."

Guardo avanti...

Innanzitutto ho deciso che la camera la riaffitto.
Tutto Agosto, tenendo stretta la cinghia, voglio vedere quanto spendo di preciso.
Ma secondo me con 1150 euro al mese non ce la faccio.
E anche se ce la facessi non potrei di certo mettere da parte 300 euro al mese per la pensione che altrimenti non avrei.
Quindi sì: affitto la camera.

Vorrei fare una cosa regolare, con il contratto.
Così sono tutelata io e l'affittuaria.
Chiedo a papà se si mette su a cercarmi tutte le condizioni (civili e fiscali) per poter fare questa cosa.

Poi... la macchina la tengo, ma vorrei cambiarla e prenderne una più piccola. Così pago meno bollo e meno assicurazione.

Poi... ieri sera ho parlato con la mia amica Mò.
Le ho detto ome mi sento, come mi vedo.
lei dice che sono sempre uguale.
Non ci credo molto.
Ma mi ha fatto bene anche solo parlarne con lei.
SEnza sentrmi dire che mi lamento sempre,
che sono scema o che sono cicciona e che a dieta mici dovrei proprio mettere.

Anche su questa cosa devo tenere duro e rimanere sulla decisione presa circa una serttimana fa e cioè di seguire non una dieta particolare, ma di mangiare quando ho (veranmente) fame e di stare attenta al mio corpo ed a quando mi dice che è pieno. e di lasciare qualche cosa nel piatto.
Ho scoperto che ho un retaggio educativo enorme in quetsa cosa del non lasciare nulla nel piatto (anche non è neanche buona educazione)...

Io ho un problema con il cibo e per ora questo è l'unico modo in cui riesco a gestirlo.

INtanto credo d'aver preso peso.
Ho il terrore di pesarmi.
E il libro dice di non farlo, se non ogni due settimane.
l libro avvisa anche all'inizio potrei addirittura ingrassare, proprio perchè il corpo si sta abituando a sentirsi (e non è abituato).

Ho solo paura che altre regole da rispettare sono nuove regole da infrangere...
Io non posso stare a dieta.
Non ce la faccio.

Anche oggi me ne starò a casa... TRa il ciclo ed il dolore al tallone,
non vado al Circolo. Tanto da sabato starò in zona due settimane..
... oggi ne approfitto per andare da Feltrinelli (senza bancomat)
e di farmi una passeggiata...

Ora vado.

MI becco il sole a picco... :))))

Baci a chi mi vuole bene!
:*****

1 Commenti:

Alle venerdì, 07 agosto, 2009 , Anonymous Anonimo ha detto...

Margheri tra il tallone e il cibo stai somatizzando la mancanza d'affetto!
Cavolo fatti aumentare lo stipendio, ma quanti anni sono che lavori lì???? Usa tutti gli arogmenti che vuoi dall'anzianità all'affidabilità all'abnegazione alla capacità professionale. Insomma cavoloooooooooo fatti aumentare sto cazzo di stipendio!!!! Rivolgiti a un sindacato, fatti raccomandare da un vescovo, fai la vittima ma cavoloooooooooo non aspettare
Un grosso abbraccio a te

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page