11.2.10

"Piazzata"

Ieri sera, S mi ha detto che sabato vede il suo amico.

Quindi ci vediamo venerdì sera,
dopo che ha giocato a tennis,
quindi arriverà per le 20:30.
ceniamo insieme
e poi si va a ninna.

Il giorno dopo se ne va dopo colazione.
o forse, se non gioca a tennis anche sabato,
resta con me fino a pranzo o dopo pranzo e poi
se ne va dal suo amico.

E poi ci vediamo domenica...
verrà dopo che ha giocato a tennis,
quindi verso le 12:30.

Allora, ieri sera, eravamo al telefono,
e io volevo chiedergli se gli andava di venire a cena
a sorpresa, invece mi dice che sta fuori per lavoro.
E già incasso la delusione.

Poi mi dice questa cosa dell'amico,
ci facciamo il plan del week end e mi
sono stranita.

Gli ho detto che inizio ad odiare lui
ed il tennis e me
che gli ho messo la racchetta in mano.

Che allora, se dobbiamo vederci a singhiozzo
lasciasse perdere e ci vediamo
direttamente domenica...
e festeggiamo san valentino.

Lui si giustificava,
cercava di calmarmi,
e io mi incazzavo ancora di più:
da un lato mi vergognavo di fare i capricci
come una dodicenne,
dall'altro mi vergognavo di me stessa,
dall'altro ancora cercavo di farnene una ragione,
che lui ha i suoi amici come io ho i miei,
che lui non farà mai nulla che non voglia,
che io vengo dopo
il lavoro
gli amici
il tennis.

E così mi sono stranita.
e lui si è sentito aggredito.

L'altro giorno, mi ha detto che sembravo una pila di fagioli.
Ieri sera ero una pentola a pressione.
Tanto che ancora oggi
non voglio sentirlo.
perchè ancora mi rode.

Non c'e'molto poi da incazzarsi.

Lui durante la settimana spesso è fuori,
quindi gli amici non li può vedere
se non nel week end.

Eravamo d'accordo che
gli amici li avremmo visti
preferibilmente la domenica,
così almeno si stava insieme
di venerdì e sabato.

Ma ormai questa mi sembra che sia più l'eccezione che la regola.

Lui a vivere con me
non ci viene
per via del pappagallo che ha a casa dei suoi
e quindi non vuole lasciarlo.

Io a vivere con lui non ci vado
visto che abita con i suoi.

Prendere casa insieme
no, perchè non abbiamo i soldi ed
è troppo presto.. ne abbiamo parlucchiato
ma più per scehrzo che per altro...
tanto lo so che il pappagallo non lo lascia.

Mi sono però rotto i coglioni
di dividerlo con pappagallo, amici, tennis e lavoro
e essere l'ultima cazzo di ruota del carro.

SE non lo conoscessi
e se non credessi che mi ama e davvero,
cazzuio, potrei anche pensare che viene per farmi un favore.

:(

Capisci?

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page