23.9.15

Specifico o generico?

Sai che in sole 6 ore puoi imparare un nuovo colpo?

A che servono tutti i tic di Nadal?
Perché le donne strillano... e gli uomini no?

Hai mai spaccato la racchetta per la rabbia?
Oppure vincere un punto importante e poi bucare 3 game di seguito?

Mai sentiti i piedi di piombo?
Ti sei mai visto al rallentatore?
Mai dimenticato il punteggio?

Che percentuali dai all'allenamento tecnico, atletico, mentale?

Io ritengo che le percentuali giuste oggi siano:
- 30% tecnica, 30% atletica, 40% mentale.
Perché per "gestire" corpo, emozioni e ambiente ci vuole tanta motivazione e poi tanta "testa', tanta capacitá di concentrarsi nei momenti giusti.

Io ti accompagnerò in un percorso al termine del quale saprai:
- come funziona il tuo corpo e come farlo essere pronto nei momenti giusti;
- come prepararti alla gara;
- come gestire la gara, mentre giochi, tra ogni punto e ai cambi di campo;
- come sfruttare e non temere pensieri ed emozioni prima, durante e dopo la gara;
- con te, il tuo Maestro ed il tuo preparatore atletico, stabiliremo gli obiettivi a breve termine, a medio termne ed a lungo termine.

Prima di tutto però cercheremo di capire perché fai sport e come questo si inserisce nella tua vita.

Al termine di questo percorso insieme  saprai gestire la tua vita, sportiva e privata, perché saprai chi sei e sarai fiero di te!

Io sono una ex giocatrice di tennis.
Sono passata in tutto quello che stai passando tu, ma tu hai un vantaggio: puoi scegliere se avvalerti di uno psicologo dello sport o no.
Io non ho potuto e ho smesso di giocare perché non sapevo troppe cose.

Tu puoi scegliere.

Sono diventata una psicologa dello sport, perché vorrei che chi fa sport sappia cosa fa, impari ad essere chi é e impari a volersi bene.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page