23.9.02

"LETTERA APERTA AD UN TRENTENNE ACCALAPPIATO?"
=======================================

Ecco ho un problema ed e' serio...

A. è un mio carissimo amico trentacinquenne e si sta per sposare.
Finalmente lascia il nido familiare.
Uno che alla parola "matrimonio", fino ad un anno fa, si
dichiarava allergico
, ha deciso di lasciare papà e mammà
e di sposarsi direttamente.

Grande coraggio, indubbiamente.
Grande spirito di sacrificio, perchè non ha ancora avuto modo,
ne' mai lo avrà, di sperimentare la vita da single, vera e propria,
lontana da casa.

Da una forma di legame ( con i suoi genitori )
passa ad un altro tipo di legame ( con la sua futura consorte ).

Non so fino a che punto si renda conto di questo, ma
e' una persona molto intelligente e sono sicura che
il suo coraggio non e' dettato dall'incoscienza, ma dalla
cosciente e fredda scelta di fare un passo importante
per la sua vita.
Non solo per la sua, ovviamente, ma anche per quella dei
suoi amici, dei suoi parenti e della sua donna.

Mi dispiacerebbe solo se, solo dopo sposato, si accorgesse
di non sapere vivere sulle sue, e sole, gambe...

Segnali importanti mi portano però a fare alcune
considerazioni.

Da quando conosce questa tipa
( che non conosco personalmente,
ma di cui mi sono fatta una certa idea...pregiudiziale )
non frequenta più i suoi amici.

Io non lo vedo da un anno quasi...
E gli altri da mesi.

Un ragazzo che ha sempre creduto nell'amicizia!
Quando uno dei nostri amici non si faceva più vedere perchè
innamorato, era il primo a proporre spedizioni punitive "apriocchi"!!!

Non so quante volte ho sentito uomini sposati
che hanno ceduto "sotto pressione "...
mariti che poi hanno tradito o che hanno rimpianto quella
debolezza con conseguenze disastrose...

Il matrimonio è una scelta importante e che si può fare anche
dopo due giorni che conosci la persona di cui sei innamorato...
Il fatto è un anno fa lui non mi descrisse l'incontro come un colpo di fulmine...anzi...
Puo' darsi che si sia convinto dopo...sempre amore è...

Resta il fatto che un anno mi sembra pochino...
sarebbe comunque il caso che si conoscessero un po' meglio
o se provassero a convivere almeno...prima di sposarsi...
Noooo?

Ecco...la trovo una scelta avventata...

Conosco molte donne che mi hanno confessato:
" Aspetto fino a 30 anni, poi il primo decente me lo sposo "!

E' questo il caso?
Chi lo sa? chi lo puo' dire?
Lui lo sa? ci avrà pensato?
Ne ha parlato con noi?
Ne ha parlato con lei?
Come mai lei ha tutta questa fretta?
Vuole fare un figlio?

Tu mi dirai: ma che uno per sposarsi deve chiedere il parere degli amici?

NO! Ma sarebbe cosa buona e giusta se avesse anche il loro parere!!!

Ti sei dimenticato di quello che tu e gli altri mi diceste
quando frequentavo Alfredo? Quella volta a casa di Antonello?

Ecco...

In nome dell'amicizia che ci unisce e che spero continuerà
ad unirci per il futuro,
ti chiedo di prendere tempo...
...con te stesso...te lo devi.
Ti chiedo di tornare a stare con Noi...

A parte il fatto che ci manchi...
e poi perchè non ci dai modo di conoscere la tua lei?
Non sai quante cose si scoprono sul proprio partner quando si
sta in mezzo alla gente...
E voi due quand'e' che vi siete "messi alla prova"?
Non ne avete bisogno?

E' la donna della tua vita?

Sei un uomo, razionale ed intelligente e spero di sbagliare, ma
perchè non mi dai modo di capire se, e quanto,
tu sia realmente innamorato? Perchè non dai modo a tutti
noi di capire se sai esattamente quello che stai per fare?


Hai provato a chiederti che forse è solo una situazione di "comodo"?
Comoda?...comodosa...

Ed il sesso?
Quì non dico altro...

Dal "basso" della mia esperienza posso dirti solo una cosa:
un anno di frequentazione reciproca e' poco.
Un anno vissuto, poi, solo tra di voi, senza contatti con il mondo esterno.

Come faccio a non preoccuparmi???
TUTTI MI HANNO SCONSIGLIATO DI DIRTI
QUESTE COSE, MA TI VOGLIO TROPPO BENE...
PERDONAMI SE PUOI!

Sigh!

Sei un tesoro...
Avvocato, acculturato, intelligente ed arguto...
fisicamente niente male...
Ho sempre stimato te e la tua arguzia...
la tua sagacia...
Improvvisamente non mi sembri più tu...
Ma MAI avrei pensato che avresti smesso di frequentare i tuoi amici...

La cosa fondamentale e' che non ha mai vissuto da solo...

I primi di ottobre organizzerò una cena a casa mia:
saremo tutti e assolutamente e vi voglio miei ospiti, tutti e due...

Saremo tutti i vecchi amici di una volta...
io, te, L., G., A&co, i gemellini forse anche...
devi esserci anche tu con lei... devo dare il mio parere
esattamenete come tu e gli altri lo avete dai sugli uomini della mia vita...

Riuscirò a farvi venire tutti?

baci
maggie

nb: su www.italiatv.it c'e' un mio articolo su Emilio Fede.
in basso a sinistra della home page c'e' lo spunto da cui parto!

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page