17.12.02

“ I MIEI PROFESSORI DELLE SCUOLE MEDIE “
===========================

I miei professori che sono rimasti nella mia memoria
e nel mio cuore.
Primo, fra tutti, il professore di Italiano.

Ricordo con particolare piacere i suoi " strani" commenti ai miei
compiti in classe…del tipo “Non esagerare”…o “ ma non puoi farti
bastare tre colonne di foglio?” …
Sì, gli amatissimi fogli protocolli… li ricordi tu?

Sempre a lui devo il mio “vizio”: guardare le labbra delle persone
mentre parlano. Perché quando spiegava, e ci vedeva distratti,
ci diceva sempre “Guardate la mia bocca”, le labbra…
E io da allora ho sempre fatto così…solo che se hai 13 anni
puo' essere normale, a 25 ed oltre puo' avere strani effetti sul
tuo interlocutore, specie se "maschio"!
Nel cuore perché, ovviamente, me ne innamorai…
Mi piaceva tantissimo il suo fare timido e scontroso…

Poi, la prof.ssa di matematica.
A lei devo ottime basi ed una preparazione che mi ha permesso
di affrontare ben altre difficoltà… “Occhi con borse fisse",
capelli corti, ed “esse” moscia…
Ai suoi due figli ho insegnato a giocare a tennis!!!!

Infine … il prof. di educaz. Artistica.
Ero brava….. c’era poco da fare…disegnavo bene, avevo un
bel tratto… e infatti, uscita dalle medie con un dignotosissimo
“BUONO”…mi veniva insegnata la strada del Liceo Scientifico
o quella dell’Istituto d’arte.

All’epoca, la mia passione per il tennis, era piu’ prepotente che
mai in me…Scelsi la scuola meno impegnativa e che mi
permettesse di “giocare” a tennis senza occupare troppo tempo
nello studio…

Dimenticavo la prof.ssa di inglese: la devo ringraziare,
perché è riuscita a farmi odiare l'inglese…!

E, guardacaso, all’istituto d’arte, non c’era neanche
l’inglese!!!

Mio nonno mi chiamava “l’ignorantella di casa”…e ...
caro nonno...come avevi ragione!

A domani!
Maggie

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page