25.6.04

" Panico da burocrazia "

Ieri sera, la mia amica Prof ha subito un tamponamento.
Arriva tutta trafelata ed eccitata, come se avesse scampato un pericolo.
Ci racconta come è andata.
Stava ferma e la tamponano.
Appurato che la sua macchina stava “bene”
ha lasciato andare le sue tamponatrici.

Il suo primo motivo d'ansia è stato:
speriamo che la macchina non abbia subito danni,
perché, se sì, devo fare il CID e non so farlo".

Non si preoccupa della sua salute, della macchina.
Si preoccupa del CID.

Se ti fermano i carabinieri e pocopoco guidi una
macchina non tua, il panico, immediato, scatta:
"Oddio: dove saranno i documenti???"
"Oddio: la patente: l'ho presa?"
"Oddio: mi mettono in galera!"
“Oddio: ma so guidare senza patente???”

Anni fa, feci un brutto tamponamento:
brutta botta … ma scesi immediatamente dalla
macchina per vedere se e quanto
"si fosse fatta male"... lei!

IO, che avevo dato una testata contro il parabrezza,
sfondandolo, e tagliandomi la fronte (sbattei anche il naso),
non mi preoccupai minimamente per me.

La prima cosa di cui ebbi paura fu di sbagliare qualcosa
nei dati del CID: ero da sola
Temevo che mio padre potesse cazziarmi non solo per
l'incidente, ma anche per la mia sprovvedutaggine!!!

Poi, ti preoccupi di te, e del se ti portano all'ospedale,
se devi farti fare ricevute utili, certificati... cose di cui
non ti preoccupi finchè non ti capitano queste cose.

La nostra paura di non essere preparati, di perdere il controllo
della situazione per via, peraltro, di un CID qualsiasi,
di sentirsi stupidi e penalizzabili, ci causa imbarazzanti silenzi
e ci porta a lanciare occhiate disperate, in giro, in cerca di aiuto.

In questi casi, raccomando solo una cosa:
come ha fatto la Prof, chiedere aiuto e, soprattutto,
esporsi con tutta la propria ignoranza.

SE non hai uno stronzo patentato davanti,
non dovrebbero approfittare di te!!!!
Buon week end!

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page