6.7.04

" Stupore "

Quando ho sentito la notizia di quello straniero
che aveva ucciso per un posto letto c'ho creduto
e non ho potuto fare a meno di farlo.

SE ripenso a quello che abbiamo passato io e
la coppia di moldavi che ho ospitatoi per tre mesi a casa mia
per cercare una camera, un appartamento, non posso
non crederci.

La cosa che deve pero' risaltare non è l'atto in sè,
ma la disperazione di questi uomini.

Ed il nulla che si fa per aiutarli.

Ti rendi conto che bisogna uccidere per
avere un letto, un tetto, una casa?

Trovo tutto ciò assurdo.

ED io, nella mia totale disperazione di
35enne senza un lavoro stabile, senza un futuro che
mi assicuri una pensione, che mi tocca sperare di lavorare fino alla morte,
io mi sento fortunata ad avere almeno
una casa.

Una casa mia.

Questi poveracci che vengono qui per stare meglio
e magari stanno anche meglio di come stavano,
trovano lavoro, ma non una casa.

:/

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page