19.4.05

" Perfezionismo: II puntata "

Avevo letto, su un articolo sul perfezionismo (patologico)
che spesso, i perfezionisti sono poco produttivi.

Così concentrati a produrre prodotti "perfetti"
non si accorgono che riducono la produzione e
che vengono "superati" da chi produce di più
e prodotti di qualità sufficiente.

Inoltre, i perfezionisti sono generalmente
meno pagati degli altri.

Ieri ho avuto l'ennesima prova del mio perfezionismo.

Mentre il mio puzzle imperfetto "giace" in cucina
sotto ai miei occhi, in attesa del suo completamento,
mi rendo conto che a lavoro creo problemi anche ad altri.

Un lavoro che per il mio capo della mattina
era sufficientemente buono, per me non lo era
e quindi ho rinviato la fatturazione.

In quel modo, non sono non ho risolto niente,
perchè il cliente continua a non filarci,
ma ho impedito all'azienda di fatturare...

ed è grave...

Io pretendo che un lavoro, seppur picolo, sia fatto bene.
Lui pretende che "paga poco, vale poco"...

Mi ricordo ancora quando papà mi disse:
" non si paga ciò che non vale! "

Mi adeguo... e obbedisco!

Maggie

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page