20.12.08

"Olè... tranvata di fine anno! e vvai!!!"

Ieri gli hoi mandato l'sms risolutore.
Un invito a cena con due possibili risposte.
O "sì, quando?" o "no, ho da fare per sempre e amici come prima".

Non ce la facevo più, davvero...

Risposta:
"nessuna delle due con certezza.
magari ne parliamo domani. non alle . chissà come vorrai il caffè domani mattina... baci"

Nonrispostadamanuale.

Stamattina dopo aver aspettato una sua qualche iniziativa
l'ho preso un momento da parte e gli ho detto:
"credevo d'aver fatto la fatica maggiore e invece di fronte alla tua evasività mi ritrovo ancora appesa. e non voglio. mi dai una risposta per favore?"

Lui ha iniziato a dire che sono mesi che non esce con una donna, che il nostro rapporto gli piace così che per lui è già tanto... non esiste per lui il sì o il no... ecc ecc...

Per fortuna sua, e mia, l'hanno chiamato per lavoro.

Gli ho appena mandato un sms dicendogli che
dalle sue mezze risposte ho interpretato un "per adesso no grazie".
Incasso e riparto di slancio, ma facciamo da lunedì.
adesso sono sotto botta.

Ma almeno ho capito.

Io ero curiosa di capire cosa ci fosse sotto questo nostro rapporto
(sembrate sposati da anni, ci dicono le persone che ci osservano)
mentre lui invece si accontenta di viverlo.

E va beh...

Ennesima tranvata.

Torniamo alla solidità di S.
Che c'e'. mi vuole.

O ad altri giochi... sicuri...

2 Commenti:

Alle sabato, 20 dicembre, 2008 , Anonymous Anonimo ha detto...

Hai fatto anche troppo con lui.Ma S fino a che punto ti vuole? Cosa impedisce a questo rapporto di diventare d'amore? Perchè non state insieme? Chi dei due non se la sente?
Linda

 
Alle domenica, 21 dicembre, 2008 , Anonymous Anonimo ha detto...

finalmente qualcosa di pratico!

u.t.p.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page