14.1.09

"Inversione di tendenza"

Sono due o tre giorni
che luomocornetto mi sta sul cavolo.
Già ieri sono stata contenta di non vederlo.
Mi urtano le sue pacche, le carezze, quel suo
starmi addosso ma anche no...
evidentemente ha fatto cadere l'uktima goccia
che ha fatto traboccare il vaso.

Anche stamattina non sarei andata
ma...effettivanmente.. non ho un altro bar
do... insomma...ma perchè se lui mi sta sul cavolo
non posso comunque far colazione dove c'e' anche lui!!!???

E così decisa a stare il minimo possibile,
mi avviso al bar.

ERa sulla porta a fumare e mi faceva segno
che era tardi e che mi stava aspettando.
Lo affianco e mi fa una carezza.
Merda un'altra pacca...

Non me lo sono filato.
sono entrata.
Ho fatto colazione
ma mi parlava da fuori e così gli ho detto:
"scusa chiudo la porta che ho un po' di allergia".

Entra dentro, mi parla.
Va beh...

me ne vado e mi riconcorre.
e mi dice come mai io sia così inacidita.
Gli rispondo che ho avuto una inversione di tendenza
e che adesso mi sta sul cavolo.
evidentemete tutte quella pacche hanno
superato il limite di sopportazione.

E mi fa: "non era una pacca, ci sono stato attento.
era una carezza!" (le carezze si fanno ai cani merda!!!).

e gli ho detto: "non mi devi proprio parlare.
non sei contento?"
e lui: "e allora immagino quanto sei felice di vedermi anche stasera!"
(già perchè stasera acena non posso non andare all'aperitivo
di compleanno della mia coinquilina e so che ci sarà anche lui
che ci sarà con suoi amici anche a cena, oltre che aperitivo).

"già: felicissima".
e me ne siono andata.
Piantandolo lì.

Si domandava cosa avesse fatto ...

Speriamo che duri.
Speriamo che questa botta di acidità
mi supporti e mi aiuti.

Per staccarmi un po'.

:)

2 Commenti:

Alle mercoledì, 14 gennaio, 2009 , Anonymous Anonimo ha detto...

Marghe, capisco meglio ora la situazione con S. Se non lo senti non devi certo avere con lui un rapporto più stretto ma sei sicura che tu non abbia paura di legarti a chi ti desidera? Sei sicura che tu non abbia invece il desiderio di farti del male e correre dietro a chi per qualche motivo non ti vuole? Il problema sei tu dici, perchè istintivamente senti che non è lui quello giusto. Lui sa che ti interessi ad altri? Non ha problemi in questo senso? E se lui avesse rapporti anche fisici con altre donne che reazione avresti? A me sembra che ricorra nei tuoi scritti la situazione in cui tu ti fai mille castelli e sogni di interessare a persone che non meritano e che non mostrano interesse per te. Stai lì ore ed ore ad interpretare il senso delle loro azioni o non azioni nei tuoi confronti perdendo magari l'occasione di avvicinare chi ti vuole. Che ne pensi?
Linda

 
Alle giovedì, 15 gennaio, 2009 , Anonymous Anonimo ha detto...

Cara Linda,

che io voglia essere "infelice" non lo credo.

Con S abbiamo parlato di come è il nostro rapporto verso "terzi".

Voglio bene a S. Sto cercando, in tutti i modi che conosco, di mantenere questo rapporto, perchè mi fa bene. NOn voglio farne a meno. e questo lo dimostro non andando con chiunque me lo chieda (e ultimamente non sono pochi).

La cotta vs "altro" ... il farmi le seghe mentali sull'altro, il vivere costantemenmte situazioni in cui mi piace uno e puntualmente vengo rifiutata credo sia una specie di mio "karma": devo trovare dove ed in cosa sbaglio.
ad esempio, in genere, quando mi piace qualcuno, mi "esalto" talmente tanto che non sembro io... e le persone scappano...

S c'e'. questo conta.

La cotta per luomocornetto sta prendendo strade diverse... e' bella pesante, ma vediamo dove va...

meg

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page