20.9.09

"Tutto serve"

e, come ho sempre detto:
"esperienza è vita".

Sono stata parte del Comitato del Circolo di
tennis in cui gioco per oltre 7 mesi.

IN questo comitato sono, con i miei colleghi,
riuscita a "chiudere":
- il torneo sociale
- le sfide
. la coppa davis
- il doppio giallo.

Sono riuscita in quello che volevo
e motivo per il quale ho accettato
l'incarico: far conoscere le persone, affinchè
ogni giocatore avesse partner
diversi...

E se è accaduto, anche solo una volta,
va bene... Sono contenta.

Oggi tutto il COmitato
si è dimesso.
E' stato così interrotto
il Master.

Questo mi dispiace,
più di tutto.

Ho appena ricevuto una email,
da uno dei soci, che si era sempre complimentato
con noi peril lavoro svolto
e che mi ha scritto dispiaciuto
di quanto accaduto.

Va bene.
Sono contenta.
Ho sbagliato e forse ho pagato
io più di tutti per i miei errori.

ADesso ho due problemi:
1) quando litighi con uno che si comporta da 12enne,
che si fa quando lo incontri? Basta un cenno del capo, oppure
abbasso gli occhi, lo evito, un cenno del dito,
un cenno della mano?
2) nonostante io non abbia torto,
per via di certe cose accadute, temo
che le persone del Circolo, al corrente,
mi guarderanno con sguardo "pietoso".
Continuo a fare la mia vita o smetto di andare lì,
cosa cui avevo già pensato peraltro?

Sono addolorata,
ferita.
TRiste.
Ci sono persone a cui voglio bene,
lì dentro.

Tanto domenica parto alla volta di Napoli
(e della Città della SCienza) ... e starò via per una settimana...
anche se, il 28 mattina vorrei essere a lavoro
ad assistere al primo giorno di università
dei miei "pupi-AA09-10"... :)

Il tempo passa e tutto lenisce...

Vedremo...

1 Commenti:

Alle martedì, 22 settembre, 2009 , Anonymous Anonimo ha detto...

qundo si dice una generatrice "random" di casini ;-))

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page