28.12.09

"Pubblica e privata"

A parte la numerosità,
non ho ancora capito in cosa consista
la differenza tra università
pubblica ed università privata.

Stasera ho messo in atto uno stratagemma.
Vediamo che succede.

Certo, quando facevo La Sapienza,
Economia e Commercio,
neanche ci provavo a parlare con il professore di matematica
o con quella di contabilità o peggo di statistica.
Primo, sarebbe stato inutile perchè seguivo solo
e non studiavo e quindi andare a chiedere cosa?
e poi davo per scontato che sarebbe stata un'azione da lecchini,
a cui, io , mai mi sarei abbassata.
Inoltre mai avrei creduto che qualcuno ci fosse
per me.

E soprattutto non ne ho mai avuto il coraggio.

Ho superato gli esami studiando e facendoli
almeno due volte, parecchi.
Ho sempre optato per la strategia "sfonda il 16 allo scritto"
e "sfondali all'orale" e così sono riuscita a superare
matematica (21), statistica (18), contabilità (26),
economia II (chissà)...

Adesso mi ritrovo a fare un esame, Logica,
che vale ben più CFU di quelli ascritti,
e con la stessa difficoltà che ebbi a studiare Probabilità e Statistica
(visto che sono materie molto simili).

Beh? mi dirai tu:
se sono simili alora sei già a metà dell'opera???!
E poi, oh! sei laureata in Economia e Commercio!!!
Mica ti farai spaventare da un esame da 4 cfu che si chiama Logica???!!!
(e pensa che si chiama Introduzione alla logica)!!!

Invece sì... all'inizio filava, poi s'e' complicato
e adesso è quasi arabo...

Sono andata a conoscere il professore di persona
e ci siamo fatti due chiacchiere. persona per bene.
Coetaneo.

Poi gli ho scritto una email e mi ha risposto.
Adesso gli ri-scritto... attendo risposte.

Ad un altro professore ho mandato una email
a cui non è seguita alcuna risposta.

Ad una professoressa, ho scritto e la prima volta mi ha risposto
e la seconda no.

Uhm.

Vado a studiare Pedagogia clinica.
Che è meglio!
:)

2 Commenti:

Alle martedì, 29 dicembre, 2009 , Anonymous Anonimo ha detto...

studia l'arte de non rompe i coioni con le mail

 
Alle martedì, 29 dicembre, 2009 , Anonymous Anonimo ha detto...

Chiedere non è da lecchini se chiedi perché... vuoi sapere.
Se chiedi qualcosa, sei già un passo avanti, perché sai cosa chiedere :)
Per quanto mi riguarda, ma siamo nel pubblico, è meglio il ricevimento a tu per tu, per farsi dare spiegazioni, a meno di persone particolarmente disponibili.
In bocca al lupo Meggie, e buon anno
F.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page