3.6.02

“ Colleghi di lavoro”

Fino a maggio 2001 ho lavorato in Algol SpA, nella sede di Roma,
come inside sales ( ecchevordì? ): vendevo al telefono apparati per le reti.
Allo stesso tempo gestivo, a 360° ( questosecapisce!) un Cash&Carry
( c’arisemoooo!!! ? ): un locale di 15 mq in cui vendevo hub, switch, router, cavi e cavetti, etc etc,...
alla clientela Algol.

Per cui tra una telefonata e l’altra, capitava :
· di dover consegnare merce ad un fattorino,
· oppure fare fattura per la merce uscita;
· capitava di dover smontare i pallets ( merce trasportata su pedana );
· facevo il caffè ai clienti che venivano a comprare;
· facevo offerte;
· telefonavo,
· rispondevo,
· spedivo fax, ….

Ero un MOTORINO VIVENTE e chi…ha avuto IL PIACERE…di avermi come collaga…lo sa!!!

Lavorando all’Algol ho imparato a lavorare in multitasking
( cioe' fare quattro cose insieme, ! te lo dico prima che me lo chiedi! Se non lo sapevi già! Tie’! )

Ovviamente scontavo duramente il fatto che lavorassi in una sede decentrata,
per cui, il 75% del mio lavoro, avveniva al telefono.
Sia che ricevessi telefonate dai clienti, sia che chiamassi i miei colleghi milanesi…
la mia vita lavorativa era “con la cornetta”.

Puoi immaginare, quindi, quanto i miei colleghi fossero FELICI di sentirmi...
...quelle 4000 volte al giorno!!!!

Ebbene…. Mi ricordo di un ragazzo, che adesso non lavora più lì, che, per quante volte
lo chiamai e tartassai di telefonate, alla fine mi soprannominò “MARTELLO”.

Mai nessuno mi ha detto :
“ BASTAAAAAAAAAAAAAAAAHAIIIIIIROOOOOOOOOTOOOOOOOOOOOO!!!!! “

Se e’ vero che a Roma si dice “Milanesi tutti appesi” ...
...vorrei tirare fuori almeno i miei amati ex-colleghi….

L’azienda faceva schifo, ma mi divertivo e mi piaceva lavorare,
con i miei clienti e mi piaceva lavorare con i miei colleghi
.

Per un lungo periodo ho lavorato in completa solitudine ,
nel mio “loculo” ( come lo chiamavano alcuni! ),
ad eccezione dei corrieri e dei clienti che ogni tanto venivano a farmi visita .

In quel periodo ho avuto più fidanzatini e corteggiatori, che in tutta la mia vita precedente.
In quel periodo ho conosciuto anche il mio Amoruccio!!!

Parlavo con molte persone ( clienti-amici ) dei miei problemi…
...ero benvoluta dai clienti per la mia spontaneità e professionalità…

Poi, ad un certo punto, arrivò Luciano
...i miei ex-colleghi sanno bene di chi sto parlando….
Un laziale sfegatato, di destra e padre di famiglia…
( pensa che il neonato figlio l'ha chiamato Alessandro, come Nesta!!! )
Faceva il commerciale.

Abbiamo lavorato gomito a gomito per circa un anno e alla fine...
litigavamo come una coppia sposata! Puoi immaginare con che fervore!
I “vaffa” si sono sentiti fino in Cina!!!

Ma eravamo buoni amici!!!!
Lui sapeva di tutti i miei corteggiatori e mi consigliava, mi chiedeva, UN MITO!!!!
e tutto questo mentre lavoravamo COME NEGRI!!!
E lui mi insegnava le cose per il lavoro, mi raccontava le sue disavventure…mi faceva morire dal ridere…

Mai dimentichero' l'esordio delle telefonate che faceva il venerdi':
" OH! Oggi e' venerdi'!!! Se scopaaaaaaaaaa"!

Poi Luciano se ne e’ andato e tornai da sola.
Tutto cambiò e decisi di andarmene anch’io…

Ma, di quei due anni, conservo ancora, e sempre, un bellissimo ricordo…

Grazie a tutti VOI!!!

A domani e buon inizio di settimana,
Maggie

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page