8.7.02

08/07/2002

“ Indovina? ”

Oggi avrei dovuto firmare un contratto di collaborazione coordinata e continuativa
con una grande società… ...o almeno questo era quello che mi aspettavo.

Uscire dalla mia condizione di disoccupata e rientrare nel mondo del lavoro.

Il tutto è durato 35 minuti.

30 di attesa.
5 di colloquio.

Le possibilità oggi erano 4:

1) mi dicono di tornare;
2) mi danno una buca inattesa;
3) mi dicono che non gli servo più;
4) Mi prendono, finalmente.

Delle quattro si e’ verificata… la prima che ho detto…

Devo tornare lì dopodomani… e forse ( perche’, a questo punto,
ogni certezza svanisce ) SI COMINCIA.

In quei cinque minuti tre frasi mi sono arrivate al cervello ...
...con una certa violenza:

- “ ti dico come puoi entrare nel sito e cominci ad inserire le notizie “
- “ Il portale deve essere navigabile via wireless ”
- “ si puo’ fare anche da remoto oppure ti do un computer “

Sub 1) Se tanto mi da tanto , il tipo, il mio futuro capo ( chissà! )
si e’ dimenticato che io con l’html ed altri editor non ho nulla a che vedere…

Sub 2) Io non ho mai visto un cellulare con cui navigare in internet…
Come posso finalizzare il mio lavoro per un supporto di cui
non conosco minimamente le funzionalità?

Sub 3) Lavoro gratis? E da casa, quando non ho neanche internet?

Quindi …PAURA, PAURA ED ANCORA PAURA…
che si sia creato tutto un grosso malinteso…
...e di essere inadeguata e di essere mandata via……

Inoltre, OGGI, DI SOLDI e/o DI CONTRATTO NON SI E’ MINIMAMENTE PARLATO ...
…quindi sembra che lavorerò gratis…

Il fatto di lavorare gratis mi solleva da obiettivi, da orari, da qualsiasi cosa…
...ma non solleva la mia DISOCCUPAZIONE OGGETTIVA.

Sì, perche’ mentre la disoccupazione e’ una condizione oggettiva,
la “ prossima occupazione “ non e’ una condizione oggettiva;
non e’ una condizione soggettiva.
Non e’ una condizione…

Anzi…e’ una condizione del c…. ( a punto corrisponde lettera ).

NB:
- la volta scorsa ho indossato una maglietta accollata, una gonna lunga e Superga. Femminile, ma trasparente.
- Oggi ho indossato una canottiera piuttosto scollata, pantaloni ( non aderenti ) e tacchi: femminile, ma non trasparente.
- Dopodomani, voglio essere molto femminile, ma in maniera intelligente, non trasparente, … …

NB: per "trasparente" intendo che si nota poco...

In attesa di cambiamenti oggettivi…

A domani,
maggie

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page