17.10.02

"LEGGI DELLA FISICA"
==================

Conosci quella famosa legge della fisica per cui
se lasci cadere una cosa...quella CADE?

Che poi è la stessa legge che dice che se un oggetto perde il
suo centro di equilibrio...CADE?

Che poi è la stessa legge che DOVREBBE governare la
Torre di Pisa...torre che invece continua, per fortuna, a
FREGARSENE altamente ed ... IMPIETOSAMENTE
di qualsiasi legge della fisica?

Se una cosa parte dall'alto...poi CADE...
Anche una cosa che non ha un appiglio...cade...
o dovrebbe...

Ecco...è un periodo che questa sana ed incontestabile
legge vacilla...almeno ai miei occhi...

Mi domando infatti COME facciano certi pantaloni a vita bassa...
a restare ancorati sui fianchi di certe donnine...
visto che ormai i pantaloni non sono più a vita bassa...
...sotto sotto vita...

Che ho detto? Dico che i pantaloni a vita bassa sono talmente
"bassi" che oltrepassano la linea della vita, che dovrebbe costituire
l'appiglio per non farli calare/cadere, per posarsi, non si sa come,
su...i glutei?

Perchè altrimenti come te lo spieghi che NON SCEDONO...
pur avendo perso il loro "appiglio"???

Ieri sera poi sono rimasta scioccata...

Sono saliti due ragazzini sull'autobus che mi riportava a casa.
Due "skateborder"...Fico eh? con tanto di skate sotto mano...

Il solito abbigliamento "calato" e "larghetto"... niente di diverso
dalla massa dei ragazzini di quell'età..
E lì scatta subito la canzone di Jovanotti,
intitolata "Non m'annoio " e che ad un certo punto dice:

sono passate 1000 generazioni
dai rockabilli punk e capelloni
i metallari paninari e sorcini ed
ogni volta gli stessi casini
perché i ragazzi non si fanno vedere
sono sfuggenti come le pantere
e quando li cattura una definizione
il mondo è pronto a una nuova generazione"

e quando dice

"conosco un modo per rimanere a galla
sfuggi dal gruppo e pensa con la tua testa
e stare insieme sarà sempre una festa
se riuscirai a sopravvivere lontano dal branco
non c'è mai noia non sarai mai stanco
sfuggi dal gruppo non lasciarti fregare
e non m'annoio io continuo a ballare "...

E va beh...Questi ragazzini neanche ci pensano ad uscire dal
BRANCO... anzi...

Li guardo per bene e...uno ha i capelli lunghi, pari, biondi e...
...con la lingua ne acchiappa un pizzo e se lo succhiazza in bocca...

Guardo l'abbigliamento e vedo i soliti pantaloni di 4 taglie più grandi,
in senso di larghezza, e, chissà, forse anche in senso di lunghezza...
perchè alle scarpe hanno una fisarminica di tessuto che sembra ...
una tenda...

Con lo sguardo salgo su e vedo catene... catenine, in realtà...
Escono da una tasca e si reinnescano sul davanti, chissà dove...

Queste catenelle appesantisco ulteriormente..."la struttura"...
sembra portino...... "a fondo" ...i pantaloni...che invece, non si sa
come, sono ben "ancorati" sui fianchi del ragazzetto...

Ma quali!!!...quali fianchi???
Che fianchi può avere un ragazzino di 14 anni, secco come
un'acciuga, alto e allampanato come un palo della luce???

Ma allora, quei jeans, larghi, appesantiti dalle catenelle,
come CAVOLO fanno a rimanere "su"???

Cerco una cinta ben stretta, cerco una "vita"...e sai che vedo?

I passanti... I passanti...quelli dove la cinta dovrebbe passare,
peccato che questi , di passanti, sono vuoti...
e , se la vista non mi inganna, come spero che sia, questi benedetti
passanti..sono SOTTO la linea IDEALE del gluteo...

Quei pantaloni erano calati, maccosìcalati, che sembravano
"azzeccati" sulle COSCIE...DI QUEL RAGAZZINO!!!

Siamo scesi insieme dall'autobus...e parlavo da sola come una
matta, mentre li guardavo allontanarsi...felici, comodi, per niente a
disagio in un abbigliamento che, meglio di così, li NASCONDE...

Ecco il branco...ma che comica quei pantaloni...

Poi dici che uno studia...

E che studi a fare se poi il mondo , con le tue convinzioni, crolla!!!
Il mondo sì che crolla...cade...scende...tutto il resto..
continua a star su...e della FISICA se ne frega altamente...
...anche lui!

Sai quella storiella che più studi e più sai, più sai e più dimentichi,
più dimentichi e meno sai, e se meno sai...allora...
che studi a fare???
Storiella che sembra una legge di Murphi...

Facile la soluzione: non studiare!

E lasciare che sia la vita ad insegnarti le cose...
no??????

A domani!
Maggie

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page