6.2.03

IN VENA DI CATTIVERIE
===================

Stamattina sull’autobus.
Ore 08:15.
Un freddo incredibile.
Un traffico incredibile.
Pochi motorini. Poca gente in giro.
Questo freddo ha congelato il congelabile.

L’autobus rallenta, suona e si ferma.
Parolaccia.
La dico io… chissà che cosa c’e’ adesso……
Mi affaccio …per cercare di vedere cosa è accaduto e
l’autobus non puo’ passare perché una Fiat 500,
parcheggiata malamente, e guidata da un anziano,
impedisce il passaggio dell’autobus.

L’autobus ri-suona.
IL vecchietto non sembra capire che è lui la causa del
problema e continua a stare nella 500 in attesa di chissà cosa.

L’autobus ri-ri-suona.
Il vecchietto capisce.
Prima che mette in moto, fa manovra, etc etc..
passano altri 5 minuti…
Guardo l’orologio e impreco ancora.
Potevo dormire altri 10 minuti…a saperlo!

L'autista dell’autobus impreca.
I passeggeri sono spazientiti.
Chi maledice i vecchietti, tutti, alla guida.
Chi maledice il vecchietto, coprendolo di improperi.
Chi maledice l’ATAC…come se fosse colpa della azienda
se capitano queste cose.

Come quando un treno è costretto a fermarsi
perché qualcuno si è suicidato buttandosi sotto al treno.
E tu sei su quel treno. :-/
Non sai con chi prendertela.

Indeciso:
- se sparare sulla Croce Rossa e prendertela con
gli anziani e con i suicidi;
- se essere paziente e tollerante e capire …;
- se pensare che gli anziani non dovrebbero avere
la patente;
- se pensare che un suicida possa vedersi un cartello
con su scritto “ divieto di suicidio” eretto sui binari…;
- se il mondo debba andare come vuoi tu o come
decide il destino…

Ecco… tu …con chi te la prenderesti?
:-D

A domani,
maggie

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page