18.6.03

" La percezione dell'unità "

Ieri sera, mentre un ragazzo ed una ragazza mi
accompagnavano a casa, s'e' cominciato a parlare d'amore...
e, ad uncerto punto,
lui dice:

" Se non c'e' la percezione dell'unità di una persona,
come si fa ad amarsi e ad amare?"


Boooom!
Un cazzotto allo stomaco immediato...

Ho immediatamente pensato:
- ai miei due blog,
- ai commenti che molte persone fanno
sul mio modo di sembrare ed essere,
- all' incapacità di alcuni di rapportarsi con me perche',
semplicemente, non riescono a capire con CHI stanno parlando,
- alla paura che istintivamente metto loro ,
perchè non sanno bene chi hanno di fronte...

e... il cazzotto m'ha lasciata senza fiato...

Sono considerazioni che faccio da sempre.
Lo so che il mio modo di essere e sembrare
sono totalmente diversi e che
l'unità
( sebbene intuibile e riconoscibile )
sia ancora lontana...

Ma sentir dire
"PERCEZIONE DELL'UNITA'"
è stato come
sentirsi arrivare
un secchio pieno di ghiaccioli in faccia...

Lì per lì ho incassato e preso nota...

Poi però stamattina il pensiero stava lì e rodeva dentro...
e addirittura tentavo di rimuoverlo, tanto mi infastidiva...
poi l'ho rinosciuto e tirato fuori......

Il giorno, anzi QUANDO MI VEDRO' CON CONTINUITA',
piu' rilassata e tranquilla,
quando riuscirò a non agitarmi, a non aspettarmi niente,
a non voler controllare tutto...

Ecco... allora... e spero in un futuro non troppo lontano...

solo

allora

mi

percepiro'

"unita"...

Una.
Una ed una soltanto.

Ci sto lavorando e ... secondo me sono a buon punto...

e tu?

come ti percepisci tu?

Essonosolole8:57!!!!
:DDDD

baci
maggie

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page