2.10.03

" C'era una volta... la conta "

Ovvio che nella mia vita io debba prendere delle decisioni.
E, sempre, mi capita di fare la conta dei buoni e dei cattivi.
Dei pro e dei contro.

Essere consapevoli di se, spesso, implica un ulteriore problema, però.
Fare la conta diventa difficilissimo.

Faccio un esempio concreto ed attuale.

Devo comprare un motorino.
Abito a Roma e mi sposto esclusivamente a piedi, con i mezze pubblici o con la bicicletta.
Devo?
E perchè devo comprarmi un motorino?
Dovrei! ecco. Dovrei.

Ok. Dovrei comporare un motorino.
Ma perchè?
Beh, perchè così sono indipendente.
ma io sono già indipendente.

Se la sera devo uscire lo faccio sempre con amici
che abitano vicino a me. NOn dovrei essere
un "peso" per loro.

Senza considerare che
uscire
di sera
da sola
con il motorino
mi sembra comunque un rischio.

Ma se la sera devi uscire e non hai nessuno che ti possa accompagnare come fai?
O non vado o prendo un taxi ( tanto capita di rado che debba uscire da sola ).
OK.
Pero' potresti andarci a lavoro anche.
Certo, potrei. Ma io prendo i mezzi pubblici e non mi dispiace affatto.
Posso leggere, osservare la stattua di San Sebastiano, guardare i Fori, il Colosseo, scendere e farmela a piedi.
Cosa che con il motoino non potrei.
E poi io ODIO il casco.
ED ho una paura fottuta di essere inadeguata al traffico romano.
ed alle strade romane.
Ho paura di perdermi, di cadere, di non sapere usare l'assicurazione.

Quindi la tua è solo una stupida paura! Ammettilo!
Stupida?
Non mi sembra stupida. Paura sì, ma è di cose reali.

Infatti è per questo che sto decidendo di comprarlo.
Per capire se la mia è solo paura
( e se sia il caso si sfidarmi, anche in questo ),
oppure se è proprio una valida e razionale motivazione
a spingermi al non acquisto.

Sfidarti?
Sì: affrontare la mia paura di essere una piccola donna.
Magari, prendere il motorino e finalmente fare il tanto temuto Muro Torto.
FInalmente conoscere Roma e le sue strade.
ASpettare ai semafori e poi rièpartire, insieme al fiume di
motorini che invedono roma, come uno sciame di "vespe".

E allora hai deciso?
No.

Mi sembra che siano tutte cose che posso benissimo
continuare a fare come faccio adesso.

Corro molti meno pericoli e risparmi pure un sacco di bei soldini.
E poi con il motorino non ci si fa proprio ad andarci da un
capo all'altro di roma. cosa che con la metro ad esempio
si fa benissimo.
Anche se ci si impiega il triplo del tempo, forse. Forse.

Brava. Hai trovato valide ragioni per non
ammettere che hai solo paura.
Puo' darsi che ce l'abbia.
Certo.
Ma non m'e' ancora chiaro se prevalga la paura o la razionalità.

Io cerco e trovo troppo.
E tutto quello che trovo, alla fine, davvero,
lo lascio tutto per aria.
ed il disordine aumenta.


Intanto, il motorino che accidenti faccio?
Lo compro o no???

Ecco.
Mah!
:DDDDD

Poi non mi dire che sbaglio quando dico:
"beata ignoranza"!!!

Buon giovedì!

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page