3.10.03

" Franchi tiratori "

Non me lo ricordo, avendo studiato diritto pubblico nel 1992 o 1993.
Non mi ricordo, cioè, il motivo per cui
la votazione possa essere fatta a voto segreto
solo in alcune occasioni o
da chi venga stabilita.

NOn capisco, cioè, come mai, la votazione segreta
venga proposta solo in alcune occasioni.

Chi è che stabilisce se la votazione
possa o debba avvenire in modo segreto?

Il presidente della camera o del senato o è previsto dalla
Costituzione stessa la discplina di questo importantissimo
istituo legislativo?

NOn lo, non me lo ricordo e non trovo, al volo, un link della
Costituzione del 1948, ma
de facto, è affascinante notare come,
alla fin fine,
nel nostro GOverno,
e soprattutto nella maggioranza,
ci siano
effettivamente
persone che, ebbene di destra,
hanno una coscienza.

Non è un controsenso in termini, ecco.

Questa cosa dei franchi tiratori era già uscita qualche tempo fa,
non ricordo se per la Cirami o per la legge sulle Rogatorie...

De facto, erano sbucati fuori voti della maggioranza che avevano
votato per l'opposizione...

Finalmente lasciato libero di dire/votare
come gli pare,
Il parlamentare di destra si "dissoci"
dalla linea Burlesconiana.

L'altra cosa che va notata è che:

1. vige, nella maggioranza una sorta di terrorismo ,
di autoritarismo, che impedisce al senatore o al deputato di essere libero
( ma il divieto dimandato imperativo che fine ha fatto??? )

2. Ho sentito che Berlusconi provvederà
immediatamente a ripianare i contrasti.

E come fa? il voto segreto è "segreto",
quindi Burlesconi non lo sa chi gli ha voltato le spalle.
O no????

E come fa, comunque, Burlesconi, a ripianare i contrasti?
Che metodi usa?

La cosa mi preoccupa.
Indubbiamente.

Però, La Russa non piu' presidente di
AN mi fa pensare bene...

Che dici?
IL Catania torna in serie D?:DDDDDDD

BUon week end!!!!!
Maggie

nb: Fooorza Napoliiii!!!!!!
:)

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page